Edizione numero 77

La Mostra del Cinema di Venezia non si ferma: pronti per il “vipwatching”? GALLERY

I volti più amati che hanno sfilato sul red carpet durante la scorsa edizione, in attesa delle star che arriveranno in laguna a settembre.

La Mostra del Cinema di Venezia non si ferma: pronti per il “vipwatching”? GALLERY
Venezia, 18 Luglio 2020 ore 17:11

Venezia 77 non si ferma: nonostante l’emergenza coronavirus, la tanto attesa Mostra internazionale del Cinema è stata confermata per il periodo che va dal 2 al 12 settembre 2020, con le dovute precauzioni, ovviamente. Sebbene gli organizzatori non si siano ancora sbilanciati sui nomi delle star che saranno presenti e calcheranno il noto red carpet, nulla ci vieta di ricordare i nomi vip che ci hanno fatto sognare nelle edizioni precedenti… siete pronti?

CLIC HERE FOR THE ENGLISH VERSION

La selezione dei titoli in gara

Sono state confermate le sezioni competitive Venezia 77 e Orizzonticosì come Biennale College Cinema e Fuori Concorso: modalità e dimensioni sono quelle solite. Le proiezioni si terranno nelle sale del Lido, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza imposte dalle autorità. L’unica eccezione è il concorso Venezia Virtual Reality che si svolgerà online, anziché sull’Isola del Lazzaretto Vecchio: ciò è possibile grazie alla collaborazione con VRChat e HTC Vive Pro. Si rinuncia invece alla sezione Sconfini. Vera novità saranno le due arene all’aperto, una ai Giardini della Biennale e una al pattinodromo del Lido. Molti dei titoli in programma verranno poi replicati al cinema Rossini di Venezia e al Centro Culturale Candiani di Mestre, nell’ambito del programma Esterno Notte, voluto dal Circuito Cinema del Comune di Venezia.

I titoli italiani in concorso

Sono stati il Presidente della Biennale Roberto Cicutto e il Direttore della 77esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica Alberto Barbera ad annunciare il programma del Festival di Venezia 2020 e i titoli italiani in gara. Si parte con “Le sorelle Macaluso” di Emma Dante, “Miss Marx” di Susanna Nicchiarelli, “Padrenostro” di Claudio Noce prodotto e interpretato da Pierfrancesco Favino fino a “Notturno” di Gianfranco Rosi, lungometraggio sul conflitto in Siria. Il film di chiusura sarà “Lasciami andare” di Stefano Mordini: un thriller psicologico con Stefano Accorsi, Valeria Golino, Maya Sansa e Serena Rossi.

 

Poco meno di un anno fa…

Era l’agosto del 2019 quando un chiacchieratissimo Johnny Depp era il più atteso in laguna: dopo il divorzio con la moglie, Amber Heard, era tornato sotto i riflettori per la presentazione di “Waiting for the barbarians”.

Il primo ad arrivare a Venezia era stato però Brad Pitt che, sorridente, aveva concesso ai fotografi qualche scatto ricordo prima del red carpet.

Ma il 2019 è stato l’anno di Joaquin Phoenix con il suo Joker: prima ancora di celebrare la vittoria del lungometraggio che racconta la storia dell’antagonista di Batman per eccellenza, il 31 agosto si era svolto un party esclusivo (tanto esclusivo da non aver lasciato trapelare foto e location!).

Tra le star nostrane, ha occupato un posto d’onore a Venezia 76 anche Chiara Ferragni, arrivata in città per la prémier di “Unposted”. I suoi look sono stati impeccabili sul red carpet, dove l’influencer ha sfoggiato tutta la sua eleganza.

Qualche incontro fortunato

La star nostrana Riccardo Scamarcio aveva conquistato tutti con il suo fare da ragazzo della porta accanto: era l’estate del 2018 quando, proprio in occasione del Festival del Cinema, era arrivato in laguna in cerca di amici: alcuni fan hanno avuto la fortuna di incontrarlo nel bar dell’hotel in cui alloggiava, sorridente e con tanto di pantofole.

Solo due superstar confermate

Confermata la presenza di Cate Blanchett, presidente di giuria, e dell’italianissima Anna Foglietta, madrina che presenterà le serate di apertura e chiusura del Festival. Sugli altri nomi, tutto tace.

SFOGLIA LA GALLERY:

8 foto Sfoglia la gallery

Il direttore artistico, Alberto Barbera

Sono estremamente lieto che la Biennale Cinema possa tenersi con una minima riduzione di titoli e sezioni. Senza dimenticare le tante vittime di questi ultimi mesi, il primo festival internazionale dopo la forzata interruzione imposta dalla pandemia assume il significato di un’auspicata celebrazione della ripartenza, e di messaggio di concreto ottimismo per l’intero mondo del cinema duramente colpito dalla crisi”.

Sempre Barbera ha poi aggiunto:

“La Selezione Ufficiale di Venezia 77, con i suoi 50-55 film provenienti da tutto il mondo, offre la consueta panoramica di quanto di meglio l’industria cinematografica ha prodotto negli ultimi mesi, grazie alla risposta straordinaria che registi e produttori hanno saputo dare, pur nelle difficili condizioni di lavoro di questi ultimi mesi. Una nutrita presenza di autori e attori accompagnerà i film al Lido, mentre collegamenti via internet consentiranno la realizzazione di conferenze stampa per tutti coloro che non potranno partecipare di persona, a seguito delle restrizioni di viaggio tuttora attive”.

La madrina di questa edizione: Anna Foglietta

Sarà l’attrice romana Anna Foglietta a condurre le serate di apertura e chiusura della Mostra del Cinema di Venezia. Nota per il suo ruolo nella serie Tv La Squadra, Anna Foglietta è nata il 3 aprile 1979 a Roma da genitori di origini napoletane. A 29 anni, l’attrice entra nel cast di Distretto di Polizia, nel ruolo dell’ispettrice Argenti. E’ nel 2006 che arriva al grande schermo con il film Sfiorarsi e, da questo momento, la sua carriera ha letteralmente preso il volo, con partecipazioni a produzioni come Solo un padre, Colpi di Fulmine e Noi e la Giulia. Diversi anche i premi ricevuti: si contano 4 candidature al David di Donatello, 5 per il Nastro d’Argento e una per il Globo d’Oro.
Grande attesa quindi per la serata di apertura del festival, che si terrà il 2 settembre 2020 alla Sala Grande del Palazzo del Cinema al Lido, e per la chiusura, prevista per il 12 settembre 2020 con l’assegnazione dei Leoni.

Foto: Instagram Foglietta.Anna

NON PERDERTI ANCHE: Festival del Cinema di Venezia: i 7 outfit più stravaganti del 2019!

Venezia… non solo cinema

Tutte le proposte per l’estate 2020, l’estate del rilancio della celeberrima esposizione.

LEGGI ANCHE: Biennale: dal 29 agosto al 31 dicembre aperture straordinarie del Padiglione Venezia

VAI ALL’ARTICOLO: Arte a Venezia: che cosa c’è in programma quest’estate alla Biennale

 

Vi lasciamo con le immagini della tradizionale ricorrenza dedicata al Redentore: niente fuochi d’artificio quest’anno, ma non è mancato il simbolico ponte di barche per un momento molto emblematico per la laguna.

VAI ALL’ARTICOLO: Redentore 2020: il ponte votivo fatto di barche simbolo della ricorrenza

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità