Uno "scudo"

Le immagini delle paratie in vetro che salveranno la Basilica di San Marco

Le lastre in vetro serviranno per impedire all'acqua di raggiungere la chiesa d'oro.

Le immagini delle paratie in vetro che salveranno la Basilica di San Marco
Attualità Venezia, 20 Agosto 2021 ore 10:38

Le prime immagini già fanno ben sperare... ma si tratta solo di un progetto in attesa di approvazione: se dovesse arrivare il "sì" dagli enti regolatori i potrebbe iniziare a tirare un sospiro di sollievo.

Le immagini delle paratie in vetro che salveranno la Basilica di San Marco

Lastre di vetro trasparente che circondano la Basilica di San Marco, la chiesa d'oro di Venezia, salvandola dall'alta marea, impedendo dunque all'acqua (salata) di danneggiarla in modo irreparabile. C'è grande attesa per il progetto (che ancora deve essere approvato) volto a tutelare in modo definitivo il patrimonio artistico della Basilica, realizzato dall'ufficio tecnico della Procuratoria di San Marco, caratterizzato, come detto, dalla posa di lastre in vetro alte un metro e venti lungo il perimetro della struttura.

In pratica l'intervento prevede la sostituzione degli attuali parapetti (quelli che impediscono ai visitatori di avvicinarsi alle mura esterne) con le lastre in vetro di Murano. Importante anche un altro aspetto del progetto: una volta impermeabilizzata l'intera area della piazza, le lastre in vetro sarebbero facilmente sostituibili.

Una corsa contro il tempo

Costo dell'operazione: 3 milioni e mezzo di euro. L'urgenza dell'intervento deriva dall'ultima marea eccezionale, quella dello scorso 12 novembre che ha raggiunto i 187 centimetri di altezza, la seconda più alta della storia. Il record è stato toccato nel 4 novembre 1966 con 194 centimetri.

Si attende il "Sì" di Sovrintendenza e Provveditorato...

E c'è un altro aspetto da tenere in considerazione. Piazza San Marco, di fronte alla Basilica, è il punto più basso della città: per iniziare a vedere acqua basta una marea di 85 centimetri. Il nartece della Basilica, tuttavia, si copre già con una marea di 66 centimetri. Ovviamente in attesa che il Mose diventi definitivamente operativo (quando?) la Procuratoria ha realizzato, tempo fa, un sistema di valvole per proteggere il nartece fino agli 85 centimetri. Resta dunque da capire quando Sovrintendenza e Provveditorato si pronunceranno a favore del progetto...