Cronaca
Approvato dalla Giunta

Via libera al progetto definitivo per la passerella ciclopedonale lungo il cavalcaferrovia

Collegherà Chirignago a Catene e Marghera.

Via libera al progetto definitivo per la passerella ciclopedonale lungo il cavalcaferrovia
Cronaca Venezia, 02 Dicembre 2020 ore 15:35

Via libera al progetto definitivo per la passerella ciclopedonale. L'assessore alla Mobilità Renato Boraso: "Un intervento dal valore altamento strategico".

La Giunta ha approvato il progetto definitivo

La Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo per la realizzazione di un ulteriore tratto di collegamento ciclabile nella terraferma veneziana: si tratta della passerella ciclopedonale lungo il cavalcaferrovia che collega Chirignago a Catene e Marghera e che sarà realizzata grazie ad un investimento di 2.160.000 euro.

Altri 450 metri di un nuovo percorso sicuro e separato dal traffico veicolare che assume un valore altamente strategico visto che va a completare una rete ciclabile che non solo mette in relazione quartieri molto importanti, ma consente una connessione con i limitrofi comuni di Spinea e Mirano.

"Un'altra pista ciclabile - ha commentato l'assessore alla Mobilità Renato Boraso - attesa da anni, che diventerà l'anello di giuntura tra la nuova pista completata pochi mesi fa sul lato di via Trieste che rimane verso Chirignago con la preesistente pista realizzata su via Trieste nel quartiere di Catene".

Nello specifico le due zone urbane sono attualmente collegate unicamente dall’esistente cavalcaferrovia che risulta essere decisamente poco sicuro sia per il transito ciclabile che per quello pedonale. Proprio per questo, nel tratto centrale del percorso, ovvero quello che sorpassa il fascio di binari della ferrovia Padova-Venezia, il nuovo progetto prevede di realizzare una passerella in acciaio con lunghezza di 213 metri, affiancata sul lato est del ponte esistente, strutturalmente indipendente dallo stesso e con pendenza sempre inferiore al 5%, così da rispettare le normative vigenti.

Lavori al via entro settembre

La pista sarà larga almeno 2,5 metri e sarà dotata di nuova illuminazione. Tutto questo con un cronoprogramma ben definito che prevede l’approvazione del progetto esecutivo entro febbraio del prossimo anno e, dopo aver espletato le procedure di gara, l’avvio dei lavori entro settembre per una durata del cantiere prevista di circa sette mesi.

"L’intervento - continua Boraso - garantirà finalmente il transito in sicurezza di cicli e pedoni, in un tratto di strada attualmente a sezione ridotta, destinato esclusivamente ai veicoli a motore. Il progetto, per il quale va un sincero ringraziamento al sindaco Luigi Brugnaro, alle consigliere Canton e Visentin, per la determinazione con la quale lo hanno promosso, e ai presidenti di Municipalità Tagliapietra e Marolo, si inserisce all’interno della strategia di interventi più ampia della Giunta che prevede la realizzazione di percorsi ciclabili sicuri e confortevoli di collegamento tra parti diverse della città e delle sue frazioni, per dare risposta alla domanda di mobilità delle famiglie, dei pendolari e dei cicloturisti.

L'obiettivo resta, quindi, quello già indicato più volte dal sindaco, di raggiungere quota 200 chilometri di percorsi ciclabili collegati, entro il 2025. Per questo, l'approvazione di questa delibera di Giunta, rappresenta proprio l'esempio migliore di cosa intendiamo per rete ciclabile continua e sicura, senza piste che si interrompono nel nulla.

Un intervento che andrà a ridare qualità di vita alla nostra città soprattutto se si pensa che grazie a questa realizzazione ci si potrà spostare dalla Chiesa di Catene al Municipio di Chirignago in soli 8 minuti in bici, ad andatura tranquilla, senza mai dover uscire da un percorso ciclabile protetto”.

4 foto Sfoglia la gallery

LEGGI ANCHE: Covid, Zaia: “Europa? Brutta figura su vaccino” | +2782 positivi | Dati 2 dicembre 2020

LEGGI ANCHE: Tragedia a Olmo, terribile schianto tra auto e moto: morto 17enne di Zelarino

LEGGI ANCHE: Maltempo a Venezia, sollevato il Mose contro l’acqua alta