L'iniziativa

Coronavirus, Upi Veneto: “Le province in prima fila”.

Sempre in prima fila per rispondere alle esigenze dei cittadini del Veneto: Upi ricorda il ruolo svolto durante questi mesi.

Coronavirus, Upi Veneto: “Le province in prima fila”.
Venezia, 08 Aprile 2020 ore 20:24

Un argomento che tocca da vicino non solo la Provincia in generale, ma anche e soprattutto la Città Metropolitana di Venezia: grazie alla stretta collaborazione tra i due enti è stato possibile supportare e coordinare i diversi comuni. Ricordiamo quindi cosa è stato fatto.

La parola a Stefano Marcon, presidente Upi Veneto

“Le Province e la Città Metropolitana di Venezia sono attive sin dal giorno 1 per far fronte all’emergenza Coronavirus. Non soltanto nello strategico ruolo di coordinamento dei Comuni e di dialogo con le altre istituzioni nei singoli territori, ma anche nel supportare i cittadini a tutti i livelli per far fronte a un momento delicato – spiega Stefano Marcon, presidente dell’UPI Veneto – ricordo inoltre che attenendosi alle direttive, da tempo le Province hanno attivato il più possibile il lavoro agile, senza però far venire meno i servizi essenziali nella cittadinanza. E siamo pronti a continuare il nostro lavoro sul territorio, consci dell’importanza delle istituzioni locali in questa fase”.

Tutte le iniziative delle province

Riassumendo, le Province in questi mesi sono scese in campo e hanno dato delle direttive ben precise per il benessere dei cittadini. Basti ricordare:

  • Mascherine: sono state proprio le Province a coordinare la distribuzione delle mascherine della Regione Veneto, aiutate dal personale della Protezione Civile che si è preoccupato di raggiungere non solo i cittadini, ma anche gli operatori delle strutture sanitarie, i commercianti e gli operatori rimasti attivi nei settori della produzione e commerciale. In tutto, sono state distribuite ben 6 milioni di mascherine.
  • Rifiuti: in collaborazione con la Regione e i Consigli di Bacino, le Province hanno definito le linee guida per la gestione dei rifiuti non differenziati, raccolti dalle utenze dove soggiornano cittadini in quarantena perché positivi al Covid19. Sono state applicate le disposizioni dell’Istituto Superiore di Sanità.
  • Trasporti: sono state le Province ad attivare un confronto con l’assessorato regionale per i trasporti per affrontare la grave crisi vissuta dalle aziende che si occupano del servizio pubblico locale, sia su gomma che su acqua (come sottolineato più volte dal primo cittadino Luigi Brugnaro in conferenza stampa). 
  • Buoni spesa: le Province, insieme ad ANCI Veneto, hanno stilato le linee guida per attuare l’Ordinanza 658/2020 sull’impiego delle somme stanziate per l’acquisto dei buoni spesa destinati ai nuclei familiari in condizioni di bisogno.
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità