Nessun miglioramento

Zennaro ancora prigioniero in Sudan, appello della famiglia: “Sta male, deve tornare a casa”

Le condizioni di salute di Zennaro sono peggiorate e, a confermarlo, sono i referti dei medici.

Zennaro ancora prigioniero in Sudan, appello della famiglia: “Sta male, deve tornare a casa”
Cronaca Venezia, 29 Luglio 2021 ore 16:49

Peggiorano le condizioni di salute di Marco Zennaro che è ancora trattenuto in un hotel in Sudan.

Zennaro ancora prigioniero in Sudan

Prosegue il calvario per Marco Zennaro, imprenditore e sportivo amante del rugby incarcerato in Sudan il primo aprile e ora ancora ai domiciliari in un hotel della capitale Karthoum anche grazie alla mediazione del Governo italiano.

Ora arriva l’appello disperato della famiglia di Zennaro che ribadisce l’urgenza di far tornare a casa Marco dato che tutte le accuse penali sono decadute e tutte le sentenze sono a favore dell’imprenditore veronese. A distanza di un mese però non è cambiato nulla anzi, le condizioni di salute di Zennaro sono peggiorate e, a confermarlo, sono i referti dei medici. Marzo Zennaro è ammalato e la famiglia lancia un appello per farlo tornare a casa urgentemente.

Si teme anche per i lavoratori

A rendere più spinosa la vicenda che vede come protagonista il veneziano, c'è un elemento in più: i lavoratori della sua ditta, la ZennaroTrafo, temono di perdere il proprio posto di lavoro.

Lo scorso lunedì 19 luglio 2021 infatti, i dipendenti si sono recati a Roma, di fronte alla sede della Farnesina, per sollecitare un intervento più risolutivo da parte del Governo.