Un segnale di ottimismo

Tornano di nuovo le crociere a Venezia (in attesa dell'ormeggio a Marghera): parte Msc

Prima Zaia, poi Brugnaro. Insomma la notizia della ripresa delle crociere a Venezia ha destato tra le massime cariche istituzionali la prevedibile soddisfazione. "Ci permette di guardare al futuro con speranza e coraggio".

Tornano di nuovo le crociere a Venezia (in attesa dell'ormeggio a Marghera): parte Msc
Cronaca Venezia, 15 Aprile 2021 ore 16:40

Lo aveva annunciato il Governatore della Regione Luca Zaia, a margine del consueto appuntamento per analizzare l'andamento dell'emergenza sanitaria. Ora anche il sindaco di Venezia ha confermato: tornano le crociere a Venezia. Apripista Msc con due navi.

Tornano le crociere a Venezia, Msc anticipa tutti con due navi

Per il momento dovranno ancora transitare dalla Giudecca. Ma è solo questione di tempo, perché presto (dicono le istituzioni) sarà approntato l'ormeggio di Marghera. Ma non è questa, in realtà, la notizia di oggi. La vera novità, infatti, riguarda proprio la ripresa delle attività delle crociere.

E' stato prima il Governatore del Veneto Luca Zaia, ieri, mercoledì 14 aprile 2021, in occasione del consueto punto stampa sulla pandemia, ad annunciare a margine della conferenza sull'emergenza sanitaria la decisione, non senza una buona dose di felicità.

Qui la conferenza stampa e l'annuncio di Zaia

Sì, perché per il Presidente si tratta di un passaggio importante verso la riconquista di una normalità spazzata via dal Covid. Qualche ora dopo, poi, è arrivato via Twitter anche il commento, soddisfatto, del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro.

Qui il post del sindaco di Venezia Luigi Brugnaro

Il lavoro, ovviamente, per tornare alla normalità è ancora lungo e non è ancora il tempo per abbassare la guardia. Anche perché il virus circola ancora e attorno al tema e alla gestione delle grandi navi c'è tutta una "rivoluzione" da compiere. C'è da riorganizzare, per esempio, la viabilità acquea, vanno trasferite le navi fuori dal bacino San Marco e dalla Giudecca.

Insomma, il tutto secondo quanto, per ora, è stato deciso anche in occasione dell'ultimo comitato, e cioè che le navi dovranno passare per Canale dei Petroli e arrivare a Marghera. Questo quando sarà pronto l'ormeggio a Marghera. Fino ad allora sarà in vigore la viabilità ordinaria.