Per i prossimi due anni

Socialmente pericoloso, sorveglianza speciale per 22enne veneziano

Il ragazzo ha iniziato a manifestare una spiccata propensione a delinquere sin dal 2018.

Socialmente pericoloso, sorveglianza speciale per 22enne veneziano
Cronaca Venezia, 01 Dicembre 2020 ore 16:57

Nemmeno gli arresti domiciliari l’avevano limitato nel commettere reati. E così la Divisione Anticrimine della Questura di Venezia ha notificato al 22enne la misura di prevenzione della sorveglianza speciale.

Socialmente pericoloso

Nei giorni scorsi la Divisione Anticrimine della Questura di Venezia ha notificato a M.K. la misura di prevenzione della sorveglianza speciale che a maggio il Questore aveva proposto al Tribunale, ritenendo il giovane un soggetto socialmente pericoloso.

Spiccata propensione a delinquere

Il ragazzo, un ventiduenne veneziano, ha iniziato a manifestare una spiccata propensione a delinquere sin dal 2018 che non è cessata nemmeno con gli arresti domiciliari. Già sottoposto alla misura dell’affidamento in prova al servizio sociale, si è reso nel tempo responsabile di reati quali rapina, furto aggravato, ricettazione, danneggiamento, porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere, truffa, senza mai alcun ravvedimento, mantenendo al contrario un comportamento irrispettoso e denigratorio nei confronti delle Forze di Polizia.

Specializzato anche nelle truffe online

Nell’ultimo periodo si era specializzato nella perpetrazione di truffe on line: servendosi dei social, contattava gli inserzionisti fingendosi interessato all’acquisto dell’oggetto posto in vendita e con semplici ma raffinate tecniche, riusciva a far accreditare somme di denaro su carte postepay a lui riconducibili. Per questi motivi lo stesso è stato sottoposto alla sorveglianza speciale per la durata di due anni.

LEGGI ANCHE: Camorra, in corso blitz dei Carabinieri tra Lazio, Campania e Veneto: 28 arresti

LEGGI ANCHE: Investiti sulle strisce davanti al cimitero: grave 84enne di Mestre

LEGGI ANCHE: Covid, Zaia: “Ristori? Al Veneto dovrebbero arrivare 19 milioni” | +2535 positivi | Dati 1 dicembre 2020

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità