Portato via dal maltempo

Scirocco e vento distruggono il presepe sull’acqua di Burano

Delle sessanta sagome di compensato, dipinte e piantate con dei paletti nell'acqua non resta quasi nulla.

Scirocco e vento distruggono il presepe sull’acqua di Burano
Cronaca Venezia, 30 Dicembre 2020 ore 12:33

Scirocco e vento distruggono il presepe sull’acqua di Burano: l’appello sui social per recuperare le sagome disperse e tentare di ricostruire l’opera in vista dell’Epifania.

Scirocco e vento distruggono il presepe sull’acqua di Burano

Il presepe sull’acqua di Burano realizzato da Francesco Orazio, fruttivendolo di ca’ Savio, non c’è più. Delle sessanta sagome di compensato, dipinte e piantate con dei paletti nell’acqua non resta quasi nulla.

La bellissima opera che fa fatto il giro del mondo è stata spazzata via dallo scirocco e dalle onde che hanno sverzato la laguna lo scorso lunedì 28 dicembre. Della capanna rimane ben poco e le sagome si sono disperse nell’acqua.

L’appello via social

Ora l’appello, lanciato anche tramite Facebook, è che chiunque trovi dei pezzi li porti alla remiera Vogaepara di Burano dove Francesco Orazio passerà a recuperare quanto ritrovato per ricostruire il presepe in vista dell’Epifania.

Purtroppo è finito così….
Il vento di oggi ha distrutto il presepe sull’acqua.
Chi dovesse ritrovare sagome del presepe, pali etc, è pregato di recuperarli e portarli(se possibile) alla remiera Voga e Para di Burano, dove Francesco Orazio passerà a recuperare quanto ritrovato

LEGGI ANCHE 

Un male incurabile ha spento il sorriso di Lucia, mamma e campionessa di nuoto

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità