Fino al 13 novembre

Rimborsi acqua alta, prorogati i termini per l’invio della documentazione

Il Governatore Zaia ha anche chiesto la proroga dello stato di emergenza.

Rimborsi acqua alta, prorogati i termini per l’invio della documentazione
Venezia, 30 Ottobre 2020 ore 12:00

Ci sarà più tempo per trasmettere sulla piattaforma online le documentazioni per inoltrare i rimborsi. E il Governatore Luca Zaia ha anche chiesto la proroga dello stato di emergenza.

Rimborsi acqua alta

Con l’ordinanza del 29 ottobre 2020, il Commissario delegato Luigi Brugnaro ha prorogato dal 31 ottobre al 13 novembre 2020 il termine per la trasmissione, tramite l’apposita piattaforma informatica, delle integrazioni documentali relative alle istanze di contributo di lettera c) ed e).

Entro il 13 novembre, pertanto, potranno essere inviate la comprova delle spese sostenute di lettera c), nonché, per la parte delle istanze riferite alla lett. e) comma 2 dell’art. 25 del D. Lgs. n. 1/2018, le perizie asseverate per la stima dei danni, la cui spesa potrà essere anche sostenuta e documentata successivamente.

In questi giorni è stata richiesta, attraverso il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, la proroga dello stato di emergenza di cui alla Delibera del Consiglio dei Ministri del 14 novembre 2019, della durata iniziale di 12 mesi, al fine di poter completare gli interventi necessari a seguito delle alte maree eccezionali.

LEGGI ANCHE:

Acqua alta, firmato il 14esimo decreto da 1,5 milioni di euro. Brugnaro: “Già risarciti 3.481 soggetti”

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità