Investigazioni in corso

Jesolo: pestaggio nella notte, cittadino straniero lotta tra la vita e la morte

Il gruppetto di ragazzi non si è fermato neanche dopo che l'uomo era rimasto a terra svenuto.

Jesolo: pestaggio nella notte, cittadino straniero lotta tra la vita e la morte
Jesolo e Lignano, 02 Luglio 2020 ore 18:21

Pestato a sangue con calci e pugni e adesso lotta tra la vita e la morte: è successo ad un 38enne di nazionalità tunisina a Jesolo. Il motivo? Una battuta di troppo ad un gruppo di ragazzi…

Cosa è successo

La scorsa notte, intorno alle 4.00 del mattino, l’uomo si trovava a Jesolo, nei pressi di Piazza Milano. Il soggetto era visibilmente ubriaco e avrebbe infastidito un gruppetto di quattro ragazzi che si trovava all’esterno di un locale. I giovani, dopo aver risposto a tono, si sono lanciati all’inseguimento dell’uomo e lo hanno aggredito con calci e pugni, lasciandolo a terra svenuto. I ragazzi sono scappati immediatamente, temendo l’arrivo delle forze dell’ordine, ma sono stati rintracciati. Nel frattempo, il tunisino è stato portato in ospedale.

Le conseguenze

L’uomo adesso si trova ricoverato presso l’Ospedale Dell’Angelo di Mestre e dovrà subire un delicato intervento chirurgico a causa del trauma cranico riportato. I Carabinieri stanno indagando per ricostruire i fatti, aiutandosi con le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza dei locali circostanti e alle testimonianze di quanti erano presenti. Secondo le prime verifiche, gli aggressori sono italiani e rischiano una denuncia per lesioni gravissime che potrebbe però cambiare in tentato omicidio od omicidio colposo, qualora le condizioni del 38enne peggiorassero o l’uomo non dovesse farcela.

Purtroppo, non è il primo episodio di violenza a Jesolo: risale a pochi giorni fa la notizia di un altro grave pestaggio: leggi qui.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità