Cronaca
In Sudan da 10 mesi

Caso Zennaro, annullata l'udienza che avrebbe potuto confermare il rientro in Italia

Era arrivato in Africa per risolvere un banale contenzioso legato alla sua attività imprenditoriale... è ancora lì e non si sa nemmeno se e quando potrà tornare a riabbracciare i propri cari in Italia

Caso Zennaro, annullata l'udienza che avrebbe potuto confermare il rientro in Italia
Cronaca Venezia, 19 Gennaio 2022 ore 15:14

Una vicenda che sembra non finire mai. Si pensava di essere vicini alla soluzione, si era trovata una strada percorribile e invece... è ancora tutto da rifare. L'udienza numero 19, infatti, è saltata e non si sa nemmeno se e quando potrà svolgersi...

Caso Zennaro, annullata l'udienza che avrebbe potuto confermare il rientro in Italia

La famiglia si attendeva una svolta e il rientro a casa ma la vicenda si complica. L'udienza chiave doveva essere il 23 gennaio e si intravedeva un barlume di speranza... ma l'imprenditore veneziano Marco Zennaro dovrà aspettare ancora prima di poter riabbracciare la propria famiglia.

La vicenda processuale che da 10 mesi lo trattiene in Sudan ci ha già abituati agli improvvisi cambi di scenario. E ora tutto torna a farsi incerto. Secondo quanto raccontato dal padre dell'imprenditore veneziano, la data del 23 gennaio è stata cancellata. Sparita dai radar. E il fascicolo del processo civile davanti alle autorità sudanesi ha cambiato ufficio: non più in Tribunale, è passato alla Corte d'Appello, sembra a causa di un ricorso.

Quella in programma il 23 gennaio, poi, sarebbe stata l'udienza numero 19, e portava con sé un'importante novità: la disponibilità da parte delle autorità sudanesi a concedere il rientro in Italia di Zennaro, a fronte o del deposito di un'ingente quantità di denaro, oppure di una lettera di garanzia firmata dall'ambasciatore italiano e validata dal ministero sudanese. L'accordo dell'ambasciatore italiano risale al 9 gennaio, ma già 10 giorni dopo tutto sembra essere stato spazzato via...

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter