L'ennesimo episodio

Il video del tuffo acrobatico dal Ponte dei Bareteri

Si atteggia da campione, di fronte agli sguardi ammirati dei suoi "tifosi"... ma viene incastrato da una telecamera

Attualità Venezia, 20 Agosto 2021 ore 09:34

Si torna a parlare di tuffatori. Ma non nell'ambito di qualche competizione sportiva... Dopo l'episodio balzato agli onori della cronaca, con il protagonista che prima si era gettato nel Canale tra i vaporetti in transito (e poi aveva rapinato un turista), ora c'è il video di un altro "fenomeno" che si è esibito, in favor di videocamera, con un tuffo acrobatico notturno. Il video è ormai virale...

Il video del tuffo acrobatico dal Ponte dei Bareteri

Ci sono gli spettatori, fermi ad osservarlo quasi con ammirazione. C'è lui, il "fenomeno", il tuffatore, che si atteggia da campione, che prende fiato e poi si tuffa nel canale reso cupo dall'orario, probabilmente notte inoltrata, esibendosi in un'acrobazia. Pochi secondi e poi sparisce nelle acque al di sotto del Ponte dei Bareteri.

Una vera e propria "piaga"

E' l'ennesimo episodio, di un'abitudine ormai talmente diffuso da risultare, almeno parafrasando le parole del sindaco Luigi Brugnaro, come una vera e propria "piaga". E proprio il primo cittadino si era espresso con toni decisi in occasione dell'ultimo (almeno cronologicamente) plateale tuffo, quello compiuto da un palestinese dal Ponte degli Scalzi, mentre in acqua circolavano i vaporetti.

Il caso del tuffatore rapinatore

Palestinese che poi, qualche ora dopo, si era macchiato di una rapina ai danni di un turista, razziato di 6mila euro. Salvo, poi essere preso ed espulso dal territorio nazionale. Il primo cittadino si era trovato di fronte ai limiti della legge, nel caso delle punizioni ai tuffatori, e aveva espresso delusione per i pochi strumenti a disposizione delle Forze dell'ordine, augurandosi di poter intervenire in modo più "severo" nei confronti dei trasgressori.

TI POTREBBE INTERESSARE: Si tuffa dal Ponte degli Scalzi tra le barche in transito


Ora c'è da credere che questo video, ormai virale, pubblicato su Facebook da Edoardo Simonato, farà discutere ancora per diverso tempo, riportando il fenomeno dei tuffi "cafoni" ancora sotto i riflettori...