Eventi
Gli appuntamenti

Cosa fare a Venezia e in provincia nel weekend (sabato 5 e domenica 6 febbraio 2022)

Il fine settimana è alle porte e non sapete che fare? Nessun problema, ecco qualche consiglio...

Cosa fare a Venezia e in provincia nel weekend (sabato 5 e domenica 6 febbraio 2022)
Eventi Venezia, 03 Febbraio 2022 ore 12:48

Ormai è un punto di riferimento, il nostro immancabile appuntamento con gli eventi in programma nel fine settimana... una comoda guida a portata di clic per scegliere come trascorrere ore indimenticabili all'insegna del divertimento e della cultura.

Cosa fare a Venezia e in provincia nel weekend (sabato 5 e domenica 6 febbraio 2022)

  • Jesolo Sand Nativity si avvia verso il suo ultimo weekend

Jesolo Sand Nativity si prepara a chiudere i battenti. Complice il bel tempo, negli scorsi weekend il Presepe di sabbia ha contribuito a richiamare in città migliaia di persone che si sono godute una passeggiata per le vie del centro storico, del lido e tra le statue di sabbia che saluteranno Jesolo domenica 6 febbraio.

L’edizione 2021, senza precedenti a causa dello stop vissuto nel 2020, sta confermando il grande cuore dei visitatori di Jesolo Sand Nativity. Per conoscere l’entità dell’importo raccolto attraverso le donazioni bisognerà però attendere la chiusura dell’evento. Il ricavato, come ogni anno, sarà devoluto in beneficienza per realizzare progetti in tutto il mondo.

Quest’anno, in particolare, lo Jesolo Sand Nativity sosterrà 3 progetti umanitari e 5 associazioni: Una luz de esperanza - Una luce di speranza, l’Istituto Oncologico Veneto, la costruzione di una biblioteca e sostegno in Sierra Leone attraverso Bedanda Onlus, l’Associazione Volontari Ospedalieri, il Gruppo Volontario Donna 2000, la Fondazione Eugenio Ferrioli e Luciana Bo Onlus, Telethon e AGESCI Gruppo Jesolo1.


  • Domenica ecologica: il 6 febbraio blocco del traffico nel centro di Mestre

Domenica 6 febbraio è in programma la domenica ecologica con conseguente blocco del traffico nel centro di Mestre, come disposto dall'ordinanza emessa dal Comune di Venezia.

Nel provvedimento vengono recepite le indicazioni contenute nella delibera di Giunta regionale n. 238 del 2 marzo 2021 in esecuzione alla sentenza della Corte di Giustizia europea del 10 novembre 2020 in materia di contenimento dell’inquinamento atmosferico.

In particolare l'ordinanza prevede il blocco della circolazione dei veicoli a motore dalle ore 8:30 alle ore 18:30 nell’area delimitata dalla tangenziale A57, dal raccordo autostradale compreso tra l’uscita “Marghera” ed il cavalcaferrovia di Mestre, dalla S.R. 11, da San Giuliano (“via Orlanda” nel tratto tra gli svincoli in località San Giuliano e l’innesto alla S.R. 14 via Martiri della Libertà) e da via Martiri della Libertà, con istituzione del divieto di transito. E’ ammesso il transito per raggiungere le aree a parcheggio di seguito indicate.

1 - PARCHEGGI ACCESSIBILI ALL’INTERNO DELL’AREA SOGGETTA AL BLOCCO

L’accesso ai parcheggi di seguito elencati, dovrà avvenire nel rispetto degli itinerari indicati:

  • Parcheggio scambiatore di via Miranese A: Percorso A/R: ingresso ed egresso da via Miranese;
  • Parcheggio scambiatore di via Castellana A (sotto tangenziale): Percorso A/R: ingresso ed egresso da via Castellana;
  • Parcheggio scambiatore di via Bella: Percorso A/R: dalla tangenziale uscita Castellana via Caravaggio, via Bella;
  • Parcheggio di via Santa Maria dei Battuti lato nord: Percorso A/R: sovrappasso via Terraglio – via Giovanni da Verrazzano – via Santa Maria dei Battuti;
  • Parcheggio di via Santa Maria dei Battuti lato sud: Percorso A/R: sovrappasso via Terraglio – via Giovanni da Verrazzano – via Santa Maria dei Battuti;
  • Parcheggio di via Giovanni da Verrazzano: Andata: sovrappasso di via Terraglio – via Giovanni da Verrazzano; Ritorno: via Santa Maria dei Battuti – via Giovanni da Verrazzano – sovrappasso di via Terraglio;
  • Parcheggio scambiatore via Borgo Pezzana angolo via Terraglio: Percorso A/R: via Terraglio – via Borgo Pezzana; Parcheggio Hotel Laguna Palace viale Ancona: Andata: Cavalcaferrovia di Corso del Popolo – Corso del Popolo - via Torino – viale Ancona; Ritorno: (tutte le direzioni) via Ancona – via Perugia – via Altobello – via Torino – Corso del Popolo – Cavalcaferrovia di Corso del Popolo;
  • Parcheggi di via Ca’ Marcello: Percorso A/R: Cavalcaferrovia di Corso del Popolo – via Rampa Cavalcavia – via Cappuccina – via Ca’ Marcello; Percorso A/R: Cavalcaferrovia di Corso del Popolo – Corso del Popolo – via Torino – via Linghindal – via Ca’ Marcello;
  • Parcheggi e Garage in prossimità della Stazione F.S.: Andata: Cavalcaferrovia di Corso del Popolo – via Rampa Cavalcavia – rotatoria Cappuccina - via Cappuccina – viale Stazione; Ritorno: viale Stazione – via Cappuccina - rotatoria Cappuccina – rampa cavalcavia – via Rampa Cavalcavia – Cavalcavia di Marghera;
  • Parcheggio scambiatore via Bruno Buozzi, angolo via San Dona’, lato Mestre: Percorso A/R: ingresso ed egresso da S.R.14 via Martiri della Libertà; Percorso A/R: S.R. 14 via Martiri della Libertà, via San Donà, via Bruno Bozzi.

2 - DEROGHE AL DIVIETO DI CIRCOLAZIONE:

  1. Veicoli alimentati a GPL o a gas metano, che utilizzino per la circolazione solo GPL o il gas metano;
  2. Veicoli provvisti di motori elettrici o ibridi (motore elettrico e termico);
  3. Veicoli in servizio di Car Sharing;
  4. Autobus, taxi e veicoli in servizio di noleggio con conducente e senza conducente;
  5. Veicoli di trasporto di pasti confezionati per le mense o comunità;
  6. Veicoli adibiti a cerimonie nuziali - battesimi - comunioni - cresime e le cerimonie legate ai festeggiamenti dei 25/50/75 anni di matrimonio e cerimonie funebri (da documentare con le modalità previste dal "titolo autorizzatorio") compresi quelli dei partecipanti alle cerimonie stesse;
  7. Veicoli al servizio di portatori di handicap (muniti di contrassegno di cui all’art. 12 del D.P.R. 24 luglio 1996, n. 503) – (veicoli di soggetti affetti da gravi patologie debitamente documentate con certificazione rilasciata dagli Enti competenti, ivi comprese le persone che hanno subito un trapianto di organi o che sono immunodepresse). Per il tragitto percorso senza la presenza a bordo dei soggetti sopraelencati, finalizzato alle esigenze di spostamento di quest’ultimi, è necessario il possesso di una dichiarazione rilasciata dalle scuole - uffici - ambulatori etc. riportante l’indirizzo - l’orario di inizio e termine dell’attività scolastica - lavorativa - di terapie etc., ed ogni altro elemento utile all’individuazione della specifica destinazione funzionale del veicolo (da documentare con le modalità previste al "titolo autorizzatorio"). Il modulo è da esibire agli agenti di polizia stradale di cui all’art.12 del Decreto Legislativo n° 285del 30/04/92 “Nuovo codice della Strada”;
  8. Veicoli per il trasporto alle strutture sanitarie pubbliche per esigenze di urgenza sanitaria da comprovare successivamente con il certificato medico rilasciato dal Pronto Soccorso;
  9. Veicoli adibiti a soccorso pubblico, compresi quelli dei medici in servizio e dei veterinari, muniti di apposito contrassegno distintivo;
  10. Veicoli di associazioni e imprese che svolgono servizio di assistenza sanitaria e/o sociale (da documentare con le modalità previste dal "titolo autorizzatorio");
  11. Veicoli utilizzati per assicurare servizi manutentivi di emergenza (da documentare con le modalità previste dal "titolo autorizzatorio") nonché i veicoli di imprese impegnate in interventi commissionati dal Comune di Venezia, appositamente autorizzati dal Responsabile dell’Amministrazione Comunale in capo al quale fa riferimento l’intervento. Il funzionario dell’Amministrazione dovrà adeguatamente ed in maniera esaustiva motivare il transito di detti veicoli indicandone la targa, in occasione del blocco del traffico;
  12. Veicoli di servizio e veicoli adibiti a compiti d’istituto delle Pubbliche Amministrazioni, compresa la Magistratura, dei Corpi e servizi di Polizia Locale e Provinciale, delle Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco, delle Forze Armate, degli altri Corpi armati dello Stato, del Corpo Diplomatico aventi targa di immatricolazione CD, del Corpo Consolare aventi targa di immatricolazione CC, veicoli del personale di polizia per raggiungere la sede di lavoro, previa esibizione della tessera di riconoscimento. Veicoli di proprietà o in uso ad imprese esercenti servizi pubblici essenziali o concessionarie di pubblico servizio;
  13. Veicoli appartenenti ad istituti di vigilanza per servizi di istituto;
  14. Autocarri adibiti alla rimozione forzata dei veicoli ed al soccorso stradale;
  15. Autoveicoli che trasportano farmaci, prodotti per uso medico e prodotti deperibili;
  16. Veicoli del personale impiegato in servizio di reperibilità (da documentare con le modalità previste dal "titolo autorizzatorio"), veicoli di lavoratori in turno, in ciclo continuo o doppio turno, limitatamente ai percorsi casa-lavoro per turni con inizio e/o fine in orari non coperti dal servizio di trasporto pubblico di linea, purché muniti di dichiarazione del datore di lavoro e del lavoratore attestante il servizio prestato (da documentare con le modalità previste dal "titolo autorizzatorio");
  17. Veicoli utilizzati dai direttori di gara, dagli atleti e dai dirigenti impegnati nelle attività sportive inserite nei calendari delle Federazioni sportive;
  18. Veicoli dei soggetti incaricati dal Comune per l’organizzazione di iniziative programmate e debitamente autorizzate nonché veicoli utilizzati da persone coinvolte in manifestazioni programmate con fini umanitario-sociali (ad esempio donazione del sangue, esercitazioni/ dimostrazioni della Protezione Civile e manifestazioni sportive programmate dall’Amministrazione Comunale, etc. etc.) da documentare con le modalità previste dal "titolo autorizzatorio";
  19. Mezzi di Veritas S.p.A. - mezzi adibiti per conto di Veritas S.p.A. alla raccolta differenziata del vetro - delle lattine e della carta;
  20. Autobus in servizio pubblico di linea;
  21. Veicoli a motore, compresi gli autobus turistici, degli ospiti di alberghi/hotel od altre attività ricettive interne all’area interdetta, muniti di copia della prenotazione o della ricevuta alberghiera (da esibire in caso di controllo), limitatamente al percorso di andata e ritorno tra l’attività ricettiva e i confini dell'area interessata dalle limitazioni al transito.

  • Il gatto con gli stivali

Su una pedana inclinata che all’inizio è un mulino con pale a vento, e poi castello, campi coltivati, giardini fioriti, si aprono piccole botole che svelano paesaggi inattesi: tane e altre trappole per la cattura di conigli e fagiani, specchi d’acqua in cui si getta una lenza per la pesca di carpe giganti, succulenta cacciagione che sarà dono per il Re da parte del Gatto con gli Stivali e del suo ignaro padroncino.

I due artisti in scena, accompagnati da musiche originali, rappresentano la storia in modo dolce e delicato, con semplicità, efficacia e situazioni comiche, punteggiate di piccole gag e momenti di stupore. Nello spettacolo il rapporto di amicizia fra il protagonista e il suo fidato amico animale, svelano una relazione di intimità e fiducia profonda rappresentata in modo vivido, tenero e gentile, perché davvero chi abbia la fortuna di entrare in confidenza con un animale vive una condizione privilegiata che dona maggior sicurezza verso se stessi e un atteggiamento più positivo verso il mondo circostante.

  • Domenica 6 Febbraio 2022, 15:30
  • Teatro di Mirano
  • Via della Vittoria, 75 Mirano
  • musiche originali di Carlo Cialdo Capelli
  • scene di Maurizio Casali e Mariolina Coppola
  • regia di Claudio Casadio
  • con Maurizio Casali e Mariolina Coppola

  • Con viva voce, spettacolo per bambini al Teatrino Groggia

Domenica 6 febbraio alle ore 10.30 prosegue la Stagione A Pesca di Sogni del Teatrino Groggia di Venezia: in scena la compagnia La Baracca con lo spettacolo per bambini e famiglie Con viva voce.

La storia è quella de Il principe Ivan e il lupo grigio, fiaba popolare russa presente nella raccolta di Aleksandr N. Afanasjev. Una storia che intreccia cavalieri, uccelli di fuoco, cavalli d’oro, lupi e principesse. Una storia fatta di bivi, dove il desiderio e la curiosità spingono a fare delle scelte e a commettere degli errori, che inevitabilmente condizionano il percorso e allo stesso tempo aiutano a crescere. Il racconto dal vivo non trasmette soltanto una storia, ma diventa relazione affettiva, trasformandosi in un dono prezioso.

L’accesso agli spazi avverrà secondo protocollo anti-contagio COVID 19 con obbligo di possesso di CERTIFICAZIONE VERDE COVID 19 (SUPER GREEN PASS) come da Decreto Legge in corso e mascherina FFP2. Sono esonerati dall'obbligo i bambini sotto i 12 anni.


  • Atlante linguistico della Pangea al Teatro del Parco

Sabato 5 febbraio alle ore 21.00 al Teatro del Parco la Stagione di eventi youTHeater presenta lo spettacolo Atlante linguistico della Pangea della compagnia Sotterraneo.

Nel mondo esistono “parole intraducibili”, concetti complessi raccolti in vocaboli unici che non esistono in altri idiomi: in lingua inuktitut, la parola iktsuarpok significa “il senso di aspettativa che ti spinge ad affacciarti ripetutamente alla porta per vedere se qualcuno sta arrivando”; in giapponese tsundoku significa “impilare un libro appena comprato insieme agli altri libri che prima o poi leggerai”; in bantu la parola ubuntu significa “posso essere una persona solo attraverso gli altri e con gli altri”.

Sotterraneo ha selezionato decine di questi vocaboli – universali e culturospecifici al tempo stesso – e ha dialogato online con altrettanti parlanti madrelingua sul significato e l’uso di queste parole nella cultura di provenienza. Queste brevi “lezioni di intraducibilità” sono divenute la traccia per uno spettacolo che mette in scena le parole stesse, trasformando un piccolo dizionario in una sorta di drammaturgia atipica.

Ingresso gratuito previa prenotazione, qui: https://www.eventbrite.it/cc/youtheater-al-teatro-del-parco-80149
Le prenotazioni si chiuderanno alle ore 18:00 del giorno dello spettacolo.

ACCESSO CON CERTIFICAZIONE VERDE "RAFFORZATA"

L’accesso agli spazi avverrà 30 minuti prima dell’inizio spettacoli secondo protocollo anti-contagio COVID 19 come da Decreto Legge in corso ("SUPER GREEN PASS" e uso delle mascherine FFP2).

Il progetto youTHeater è stato cofinanziato dall’Unione europea - Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Città Metropolitane 2014-2020.


  • Jack e il fagiolo magico, una fiaba senza tempo al Teatro Momo

Domenica 6 febbraio alle ore 16.30 per la Stagione Domenica a Teatro, il Teatro Momo di Mestre propone Jack e il fagiolo magico della compagnia La Luna nel letto/ Associazione culturale Tra il dire e il fare.

Ispirato ad una fiaba della tradizione orale inglese, lo spettacolo racconta la storia di un bambino che riesce a trovare il lieto fine alle sue disavventure, guidato dal suo istinto, dalla sua fiducia nella vita e dalla sua intelligenza. Una storia emblematica che una attrice, burattinaia e macchinista come Maria Pascale, restituisce al pubblico dei piccolissimi e dei suoi accompagnatori attraverso il gioco della narrazione e della messa in moto di una piccola macchina scenica raffinata, intrisa di marchingegni, giocattoli e visioni pittoriche.

Lo spettacolo sarà riproposto la mattina di lunedì 7 e martedì 8 febbraio agli alunni delle scuole primarie del territorio per la Rassegna A Teatro con la Scuola 2022.

A Teatro con la scuola come Domenica a Teatro, sono organizzate dal Settore Cultura del Comune di Venezia in collaborazione con Arteven - Circuito Regionale Teatrale.

INFO> Biglietto unico €7.00, prevendita online su www.vivaticket.com www.culturavenezia.it/momo www.myarteven.it.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter