Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Venezia e in provincia nel fine settimana (18 e 19 settembre)

Tutte le proposte per rendere speciale questo imminente weekend.

Cosa fare a Venezia e in provincia nel fine settimana (18 e 19 settembre)
Eventi Venezia, 16 Settembre 2021 ore 17:03

C'è un tempo per lavorare, uno per amare (uno per odiare), uno per studiare... e uno per godersi tutte le attività che offre il territorio: ma come si fa a scegliere? Semplice, ecco una comoda guida agli eventi imperdibili del weekend.

Cosa fare a Venezia e in provincia nel fine settimana (18 e 19 settembre)

  • In spiaggia a Bibione il festival dedicato al fitness

Raduni Sportivi srl è pronta ad accogliere i partecipanti del BIBIONE BEACH FITNESS®, curando con la massima attenzione l’accoglienza, l’ospitalità e l’animazione sportiva, facendo vivere l’evento con il sano divertimento di sempre.

Ricordiamo che questa kermesse sportiva vanta un contesto open air di circa 120.000 mq e consentirà di accogliere in completa sicurezza tutti i suoi partecipanti, adottando tutti i criteri e le misure di prevenzione richieste dalle autorità competenti.

Una kermesse spettacolare in grado di proporre ogni anno nuovi e coinvolgenti format del variegato mondo del Fitness. Decine di pedane allestite direttamente sulla spiaggia, a pochi metri dal mare, animate dai migliori trainer internazionali con programma tutto da provare. Quest'anno l'evento riserverà una sorpresa a tutti le donne: "Occhi di Ragazze", tre incontri dedicati alla difesa personale, come trovale lo sguardo giusto per evitare le situazioni di pericolo.

Una lezione, un tuffo in piscina, una puntata all’hammam del complesso termale o un piacevole happy hour... tutto rigorosamente on the beach! Le iscrizioni sono aperte dal 1° giugno, ma se per qualsiasi motivo di sicurezza l'evento non potesse svolgersi, avrete la tranquillità del rimborso immediato.

17-18-19 SETTEMBRE 2021 BIBIONE - VENEZIA

Info sul sito ufficiale


  • Jesolo Padel Champions Cup

Torneo di Padel dedicato a celebrità del mondo dello sport, dello spettacolo e dell’informazione. Un appuntamento mirato non solo all’intrattenimento degli appassionati di padel, ma anche finalizzato a divulgare questa disciplina emergente. La kermesse sportiva si svolgerà il 18 e il 19 settembre al Republic Sport Village di Jesolo.

Tra i partecipanti Flavia Pennetta, campionessa di tennis e seconda italiana di sempre ad essersi aggiudicata un torneo del Grande Slam, il campione olimpico Igor Cassina. Vincitore dell'oro olimpico ad Atene 2004 nella specialità della sbarra, Nicola Amoruso, ospite della Jesolo Padel Champions Cup, è un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, Paolo Canè, commentatore televisivo ed ex tennista, Luca Toni, campione del mondo con la nazionale italiana nel 2006, ed è stato il primo giocatore italiano a vincere la Scarpa d'oro ottenuta dopo la vittoria del titolo di capocannoniere della Serie A con la maglia della Fiorentina, Massimo Bulleri, ex cestista e allenatore di pallacanestro, detto goliardicamente "Bullo" copriva il ruolo di playmaker oppure guardia.

Ha vinto tutto con la maglia del Treviso durante la stagione 2001-02, protagonista sia in campionato che in Eurolega vincendo due scudetti, tre Coppe Italia e due Supercoppe Italiane. Si conquista un bronzo con la maglia azzurra agli europei del 2003 ed un argento alle Olimpiadi di Atene 2004, la schermitrice italiana, Alberta Santuccio, medaglia di bronzo nella sua disciplina, la spada, ai Campionati Europei del 2015 a Baku e, più recentemente, ai Giochi olimpici di Tokyo 2020 a squadre femminile. Successivamente si riconfermerà insieme alla sue compagne azzurre all'Olimpiade di Tokyo il 27 luglio 2021 conquistando ancora una volta la medaglia di bronzo, Luca Curatoli, ospite alla Jesolo Padel Champions Cup. Schermitore partonopeo, specializzato nella sciabola, vincitore della medaglia d'argento alle Olimpiadi di Tokyo 2020 nella gara della sciabola maschile a squadre insieme ai suoi compagni azzurri.

Uno dei primi successi più importanti risale al 2014, a Plovdiv, in Bulgaria, dove conquista due medaglie d'oro nel Campionato del Mondo Under 20. Successivamente citiamo la medaglia d'argento agli Europei del 2015 a Montreaux nella gara a squadre di sciabola ed il bronzo individuale e l'argento a squadre agli Europei di scherma del 2017 in Georgia, Mara Navarria, ospite della Padel Champions Cup, fa parte del Centro Sportivo dell’Esercito, ha vinto il bronzo a Tokyo 2020 (gara a squadre spada) ed è stata la Campionessa del Mondo di spada nel 2018. Nasce nel 1985 a Udine, in Friuli Venezia Giulia.

Dal 17/09/2021 al 19/09/2021


  • Festival della polpetta a Marghera

E' tutto pronto per la prima edizione del Festival della Polpetta. E c'è grande attesa. Perché oltre al cibo ci saranno anche concerti, circo e sport. Il tutto come contorno alla regina della kermesse, sua maestà la polpetta. La festa è organizzata dall'associazione Marghera 2000. Ecco il programma dettagliato.

- Sabato 18:

Mattino ore 10.00 Concerto itinerante con intrattenimento nelle attività commerciali del centro

Pomeriggio:

  • ore 16.00 Esibizione della palestra Anytime Fitness di Piazza Mercato
  • ore 17.30 Esibizione degli allievi della Scuola di Minibasket della società professionistica Giants Basket Marghera

Sera:

  • ore 19.00/24.00 Musica dal vivo nei ristoranti e bar delle piazze Mercato e Municipio

- Domenica 19:

Mattino:

  • dalle 9.00 “Chi cerca…trova” Mercatino dell’usato, vintage e artigianato
  • Ore 10.00 Dimostrazioni degli allievi delle società Pattinatori Marghera e Calcio Marghera

Pomeriggio:

  • 17.30 Esibizione degli allievi del Teatrino di Via Pasini di Marghera

Sera:

  • dalle 19.00 alle 23.00 Circo Daiana Orfei Spettacolo gratuito

  • Dal 17 al 21 settembre torna l’antica Fiera di San Matteo

Fervono i preparativi per l’edizione 2021 dell’Antica Fiera di San Matteo, che finalmente tornerà ad animare il cuore di Mirano da venerdì 17 a martedì 21 settembre.

In base allo statuto comunale la tradizionale manifestazione viene indetta il terzo sabato di settembre ma, come avviene da diversi anni, l’apertura è anticipata al pomeriggio del venerdì.

La Fiera è organizzata dal Comune di Mirano, attraverso l’Assessorato alle Attività produttive e commerciali e ospiterà giostre e spettacoli viaggianti, proposte gastronomiche, bancarelle ed espositori.

Si rinnova ancora una volta la più antica tradizione miranese: la prima edizione della Fiera fu infatti autorizzata dal Senato Veneto con decreto del 6 settembre 1477. Da allora, tranne le sospensioni in tempo di guerra e l’annullamento dello scorso anno a causa dell’emergenza Covid -19, si è sempre svolta con regolarità, attirando annualmente nel centro di Mirano migliaia di visitatori.

Nel complesso sono cinquantacinque le giostre e attrazioni varie che daranno vita ad un grande parco divertimenti in piazza Martiri, nelle vie adiacenti e nel tratto di via Cavin di Sala fino all’incrocio con via Torino. Arriveranno anche le giostre spettacolari che attraggono maggiormente l’attenzione.

Il numero delle giostre è lo stesso delle passate edizioni. Le bancarelle di commercio ambulante (alimentari e non) saranno una quarantina mentre gli espositori di attrezzature varie e automobili solo tre.

Il settore ristorazione proporrà lo stand della Pro Loco Mirano in piazza Martiri. Le altre associazioni sportive e culturali miranesi, che solitamente allestivano grandi stand gastronomici in viale Rimembranze, hanno rinunciato ad essere presenti. Ci sarà l’Associazione Volare in via XX Settembre. Mancherà la pesca di beneficenza in piazza.

ACCESSO

Dal 6 agosto è entrato in vigore il Green Pass o certificazione verde Covid-19 anche per l’accesso alle fiere all’aperto.

La Fiera di Mirano si svolgerà lungo le vie e piazze del centro cittadino, in uno spazio privo di specifici e univoci varchi d’accesso, pertanto il Comune si limiterà ad informare il pubblico, con apposita segnaletica, dell’esistenza dell’obbligo del possesso della certificazione verde Covid-19 per accedere all’evento. Il Comune non avrà alcun obbligo di chiedere il possesso della certificazione verde. Solo in caso di controlli a campione da parte delle Forze dell’Ordine, le persone presenti all’interno dell’area Fiera dovranno esibire il Green Pass, in formato digitale oppure cartaceo. Sono esentati tutti i soggetti esclusi per età (da 0 a 11 anni) o su base di idonea certificazione medica. Sarà sanzionabile soltanto il soggetto privo di certificazione verde Covid-19 e non anche l’organizzatore che ha rispettato gli obblighi informativi.

Per completezza d’informazione si riporta l'estratto riferito a sagre e fiere delle FAQ del Ministero della Salute, che cita: «L’accesso a sagre e fiere anche locali è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una certificazione verde COVID-19 in base all’articolo 9-bis del decreto-legge n. 52 del 2021.

Nel caso in cui tali eventi si svolgano all’aperto in spazi privi di specifici e univoci varchi di accesso, come, ad esempio, nelle piazze e vie pubbliche, gli organizzatori (pubblici o privati) si limitano a informare il pubblico, con apposita segnaletica, dell’esistenza dell’obbligo della certificazione verde COVID-19 per accedere alla fiera o sagra in questione. In caso di controlli a campione, sarà sanzionabile soltanto il soggetto privo di certificazione e non anche gli organizzatori che abbiano rispettato gli obblighi informativi». Leggi nel sito del governo https://www.governo.it/…/domande-frequenti-sulle-mis…/15638…. L'ESTRATTO RIPORTATO IERI ERA RIFERITO AGLI EVENTI IN GENERALE E NON ERA SPECIFICO PER SAGRE E FIERE.

Si precisa che coloro che si recano nei negozi e nei locali pubblici con plateatico – negli orari di apertura – devono attenersi alle regole sanitarie previste per quelle attività. Anche per il mercato del lunedì sarà applicato lo stesso impianto regolatorio poiché si svolge su pubbliche vie con molteplici varchi d’accesso a cui i soggetti possono accedere anche per fini diversi dal mercato.

Regole per l'area della Fiera:

  • Possesso del Green Pass
  • Obbligo di utilizzo della mascherina su tutta l’area della Fiera
  • Divieto d’ingresso alle persone con temperatura corporea superiore a 37,5°C
  • Divieto di assembramento
  • Distanziamento di almeno 1 metro interpersonale
  • Igienizzazione frequente delle mani

A questo evento il Comune sta applicando le regole vigenti e tutte le attività sono dettate dalla Commissione di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo.

MERCATI

Venerdì 17 settembre sarà sospeso il "Mercato del contadino" di piazza Paolo e Nella Errera. Il mercato dei prodotti agricoli riprenderà regolarmente venerdì 1 ottobre. Sospeso anche il mercatino dell’antiquariato, che ritornerà ad ottobre.

Lunedì 20 settembre il mercato settimanale sarà in parte spostato in via Gramsci mentre gli esercenti normalmente operanti in viale delle Rimembranze non saranno spostati.

CIVILE

Lunedì 20 settembre ricorrerà a Mirano la festività civile, come previsto dallo Statuto comunale per il lunedì concomitante alla Fiera. In quella giornata, considerata festiva agli effetti civili, gli Uffici comunali saranno chiusi.

Il servizio dello Stato Civile sarà comunque assicurato per il ricevimento delle denunce di nascita e morte: l’addetto al servizio potrà essere contattato al numero telefonico +39 3451306187 dalle ore 9.00 alle 11.00.

La Fiera terminerà martedì 21 settembre alle 23.30.

VIABILITA'

La viabilità sarà modificata dalle ore 6.00 di mercoledì 15 alle ore 21.00 di mercoledì 22 settembre 2021. I dettagli nell’ordinanza dell’Unione dei Comuni del Miranese n. 27/2021 allegata sotto.

Nel sito dell'Actv sono pubblicate le deviazioni dei bus dalle ore 8.30 di mercoledì 15 alle 20.00 di mercoledì 22 settembre 2021: http://actv.avmspa.it/it/content/extraurbano-mirano-fiera-di-san-matteo-deviazione-bus

Foto di copertina dal sito ufficiale