Idee & Consigli

Come non far fallire un'azienda

Come non far fallire un'azienda
Idee & Consigli 05 Dicembre 2022 ore 07:00

Le piccole e medie imprese, così come le start-up agli albori della loro storia e le grandi multinazionali e big tech, hanno tutte come obiettivo comune quello di non far fallire la propria azienda. Credere in un sogno, avere un obiettivo e concretizzarlo avviando un’impresa è solo il primo passo per dar vita a un business di successo e riuscire a non farlo fallire, non è sempre facile. Fortunatamente esistono alcuni preziosi consigli da mettere in campo per prevenire il fallimento aziendale e continuare a crescere con la tua idea imprenditoriale. 

Sviluppa un piano aziendale solido

Senza lo sviluppo di un solido piano aziendale, difficilmente un’azienda avrà le basi per poter progredire nella maniera più fluida e senza riscontrare grandi problematiche. Descrivere in dettaglio il percorso attraverso il quale un'azienda intende ottenere i propri ricavi, analizzare il mercato di riferimento, tracciare dati finanziari e definire, tra le altre cose, un piano logistico e gestionale è un passo imprescindibile per cercare di evitare, sin dall’inizio, un eventuale fallimento del proprio business.

Controlla i flussi di cassa

La gestione dei flussi di cassa è una prassi vitale per un’impresa florida e in salute. Tenere traccia del cosiddetto cash flow in maniera precisa, intuitiva e, grazie alle ultime novità tecnologiche, anche smart e digitale, può fare davvero la differenza tra un’azienda di successo e un’azienda destinata al fallimento. Monitorare le entrate e le uscite, al giorno d’oggi vuol dire potersi avvalere di software all’avanguardia in grado di gestire la liquidità aziendale in maniera semplice e attraverso pochi click. Farlo in maniera meticolosa e accurata, può evitare, a breve, medio e lungo termine il fallimento aziendale.

Non cercare di espandere la tua attività troppo velocemente

“In medio stat virtus” affermavano i latini, e anche nel mondo del business, vale lo stesso principio. Cercare di espandersi troppo velocemente può rappresentare un errore madornale per il sereno prosieguo della tua attività. La virtù sta nel mezzo e se una crescita troppo lenta può rappresentare un grosso ostacolo per la nostra impresa, una crescita troppo vertiginosa, può essere comunque deleteria. Avere fretta di crescere può voler dire bruciare tappe importanti, non tenere conto di cambiamenti fisiologici e vanificare gli sforzi fatti agli albori dell’attività. 

La crescita ha i suoi rischi e una crescita troppo celere ne ha un numero ancora maggiore. Non avere fretta di far crescere esponenzialmente la tua azienda, prenditi il tempo di cui hai e ha bisogno. Una crescita più lenta, ma costante, apporta molti più vantaggi rispetto a una crescita brucia tappe altamente rischiosa. In ogni caso, qualunque sia la sorte della tua azienda, ricorda che il suo fallimento non rappresenta un fallimento della tua persona, anzi, solo chi non osa, non fallisce, tienilo sempre a mente. 

Investi in marketing e comunicazione

Hai avviato la tua attività, hai investito su di essa, ma non hai investito altrettante risorse su tutto ciò che riguarda la sua promozione. Un’azienda senza visibilità è un’azienda che nella nostra era digitale 3.0, semplicemente non esiste. Nel mare magnum delle piattaforme digitali, essere presenti con una solida visibilità è fondamentale per non rischiare di fallire. 

Avere un proprio sito internet professionale, fare branding, definire un’identità di marca, puntare su una strategia di comunicazione precisa, individuare i target di riferimento e investire sulla propria presenza online affidandosi a studi di comunicazione integrata come Simone Longato di MAGNET, vuol dire investire sull’essenza stessa della tua azienda. In fase embrionale ogni azienda nasce con un’identità di base che può essere sviluppata, valorizzata e resa visibile agli utenti e ai potenziali acquirenti, soltanto attraverso un servizio di comunicazione professionale erogato da agenzie con esperienza nel campo, sia in quello offline che in quello digitale.

 

Seguici sui nostri canali