Aggiornamenti

Zaia: elezioni? “Questo governo ne ha combinate di tutti i colori”. Intanto, il presidente propone la sua data…

"Non c'è via di fuga": la prima finestra utile sarebbe 20 e 21 settembre 2020 ma non c'è nulla di certo.

Zaia: elezioni? “Questo governo ne ha combinate di tutti i colori”. Intanto, il presidente propone la sua data…
Marghera, 19 Giugno 2020 ore 14:11

Il punto stampa di oggi, 19 giugno 2020, dalla sede della Protezione Civile di Marghera.

Il bollettino

Il totale dei tamponi è di 859.047 (quasi 11mila in più rispetto a ieri). In isolamento ci sono 915 persone mentre i positivi sono 19.235, i ricoverati sono 238 (-10) ma i positivi sono solo 30. Le terapie intensive sono 11 dei quali 1 positivo e 10 negativi. Hanno perso la vita 1998 persone, in ospedale 1423. Dimessi 3527 (+10), nati 92.

Case di riposo e centri disabili: lunedì le linee guida

Entro lunedì si chiude la partita di case di riposo e centri per disabili. La proposta, “molto più agile e leggera” per i familiari e la presa in carico dei nuovi ospiti, verrà anticipata dall’assessore Lanzarin. Sostiene il Presidente:

“Abbiamo una partita di ospiti che dovevano entrare nelle case di riposo, sia autosufficienti che non, che verranno presi in carico. Stiamo parlando di 300 case di riposo in Veneto e di oltre 30mila operatori. E’ stato un lavoro di tessitura tra le esigenze degli ospiti, dei familiari e del tema del dipartimento di prevenzione. La preoccupazione è la nascita di nuovi cluster.”

Lunedì si avrà il parere del comitato tecnico scientifico così da provvedere a risolvere i problemi che possono presentarsi dal punto di vista procedurale o di responsabilità.
Inoltre, da oggi è disponibile il bando per i nuovi direttori generali delle ULSS: ogni singola posizione ha una sua storia (alcuni sono in pensione, altri in scadenza) ma c’è l’obbligo di attivare la procedura che durerà 30 giorni. Una commissione, nominata dalla giunta regionale, si occuperà di selezionare i nuovi direttori.

La riunione con i direttori generali

Stamattina, la riunione ha visto due temi principali: l’accesso alle strutture per anziani e disabili e le liste d’attesa.

“E’ bene dircelo con chiarezza, abbiamo avuto parecchi mesi di assenza delle prestazioni. Ovvio che adesso gli indicatori ci dicono +50% rispetto agli accessi dell’anno scorso: è inevitabile che ci sono call center che hanno circa 10mila chiamate al giorno ed è difficile far fronte alla massima di chiamate che ci arriva. Se c’è più acqua della portata, l’acqua esce dagli argini: se potessimo fare una considerazione, abbiamo più difficoltà sul fonte della prenotazione che della prestazione.”

Altro tema trattato riguarda il turismo: 

“Ci impegniamo a garantire la quarantena ai turisti che dovessero risultare positivi: abbiamo fatto un accordo con Federalberghi per avere delle strutture da dedicare ai turisti”

Il sì del Senato per le prossime elezioni

“Per quanto riguarda la finestra dico: c’è la finestra ma non abbiamo capito quanto grande è il pertugio. Questo governo ne ha combinate di tutti i colori: il primo accordo era 6 luglio, siamo passati a fine luglio, poi a settembre e adesso dal 15 settembre al 15 dicembre ma, fino a quando non fisseranno le date, potrebbe essere anche il 15 dicembre il che sarebbe un problema perché nel frattempo si riaprono le scuole.”

Per il Presidente, “non c’è via di fuga”: la prima data utile sarebbe 20 e 21 settembre 2020. C’è addirittura chi chiede un voto digitale o un cambio di sede per il voto: per il Presidente ci sarebbero le premesse per votare in luoghi alternativi rispetto alle scuole.

La bocciatura del bilancio del porto di Venezia

Ben 150 lavoratori tra Venezia e Chioggia rischiano di rimanere senza ammortizzatori sociali.

“Leggo dalle dichiarazioni dei rappresentati che il tema era stato affrontato più volte. Il non voto non mette in discussione la cassa integrazione: se un’azienda non ha votato il bilancio non è che non si può provvedere, immagino ci possa essere una riconvocazione. Leggendo il comunicato stampa di argomentazioni ne ho viste: chi mette in campo discorsi di regie e politiche dovrebbe leggerlo. Il presidente Musolino può rispondere punto su punto al comunicato.”

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità