Menu
Cerca
Il consueto bollettino

Covid Veneto, l’assessore Lanzarin: “Vaccini in esaurimento, dovremo fermare la macchina” | + 2317 positivi | Dati 31 marzo 2021

Appuntamento quotidiano con i vertici della Regione per fare il punto sull'emergenza sanitaria in corso.

Covid Veneto, l’assessore Lanzarin: “Vaccini in esaurimento, dovremo fermare la macchina” | + 2317 positivi | Dati 31 marzo 2021
Politica Venezia, 31 Marzo 2021 ore 14:18

Tanti gli argomenti trattati dai vertici della Regione nel quotidiano appuntamento per analizzare l’andamento della pandemia. Assente (giustificato) il Governatore Luca Zaia, impegnato in alcune videoconferenze dell’ultimo minuto.

Covid, il bollettino quotidiano

4528738 tamponi molecolari, 3826305 test rapidi: 43886 effettuati in sole 24 ore. Positivi in un giorno sono 2317 per un’incidenza di 5,28. Positivi dall’inizio della pandemia sono 382838. I positivi ad oggi, invece, sono 38967. Il totale dei ricoverati in area non critica tocca 1942 unità, + 45 nelle ultime 24 ore. Terapie intensive hanno registrato meno 3 ingressi per un totale di 299. 2241 sono i ricoverati complessivi in Veneto.

In assenza del Governatore della Regione Veneto, Luca Zaia, impegnato in alcune videoconferenze dell’ultimo minuto, è stato l’assessore alla Sanità Manuela Lanzarin.

LEGGI ANCHE: Vaccinazione anti Covid, dal 1 aprile prenotazioni anche in farmacia

Covid, la situazione in Veneto

La campagna vaccinale viaggia, oltre 35mila le somministrazioni effettuate in un solo giorno. 868mila le dosi che sono state inoculate, e più di 200mila i veneti che hanno effettuato il ciclo completo. Il 65 per cento degli over 80 ha ricevuto il vaccino. Ma le cose non potranno andare avanti nello stesso modo.

“Nei prossimi giorni la macchina si fermerà perché non abbiamo più vaccini – ha spiegato l’assessore Lanzarin – ieri sono arrivate le 83mila dosi di Pfizer, le 38mila di Moderna arriveranno venerdì, AstraZeneca, 100mila dosi, arriverà tra giovedì e venerdì. Sballando gli arrivi delle forniture, alcune Ulss non potranno andare avanti con i sieri”.

In altre parole, gli eventuali accompagnatori non saranno probabilmente vaccinati, come si era pensato e fatto fino a questo momento. E questo dipende dalle dosi che non ci sono. Da domani parte il portale per le prenotazioni.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli