Politica
Un buon segnale

Covid, l'ultimo appuntamento stampa "programmato" con il Governatore Zaia

L'appuntamento con i giornalisti era iniziato nel 2020 con l'innesco della pandemia per informare i cittadini sull'andamento dell'emergenza sanitaria. Ora, con il calo dei contagi, questo appuntamento viene "sospeso"... E tutti si augurano che non torni mai più nella vita dei veneti.

Covid, l'ultimo appuntamento stampa "programmato" con il Governatore Zaia
Politica Venezia, 23 Giugno 2021 ore 14:58

Oggi appuntamento con l'ultimo punto stampa "programmato" del presidente Zaia.

Bollettino aggiornato

+49 positivi nelle ultime 24 ore (con incidenza dello 0,21% sui tamponi fatti), ricoverati totali 304 (-16), di cui 272 (-16) in area non critica, 32 (invariato) in terapia intensiva, +2 decessi. Oltre 42mila i vaccini effettuati nelle ultime 24 ore.

"Da lunedì non c'è più l'obbligo di mascherina negli spazi esterni, il ministro ha firmato l'ordinanza - ha esordito il presidente Zaia - Dobbiamo utilizzarla con il 'principio dell'ombrello', la pioggia sono i possibili assembramenti. Noi comunque non abbassiamo la guardia, dobbiamo restare prudenti".

Tamponi a tappeto per non "abbassare la guardia"

Poi la conferma della predisposizione di un piano tamponi a tappeto estivo per continuare l'attività di testing: "Ne faremo almeno 30mila al giorno con target per ogni Ulss". In più prevista una "ultima chiamata" per gli over 60 ancora non vaccinati.

"Devo dire che ringrazio tutti i cittadini che ci hanno scritto nelle ultime ore, appena saputo che interromperemo il punto stampa quotidiano - ha detto il Governatore - Non me lo aspettavo, ma significa che è stato un servizio utile".

Il futuro? "Resto qui, c'è molto da fare"

Ora che l'emergenza è sotto controllo, Zaia, nuovamente sollecitato su "cosa farà da grande" (leggasi nuovi incarichi a livello nazionale), ha ribadito di voler restare a fare il Governatore del Veneto: "Il resto sono solo leggende metropolitane, qui c'è già molto da fare".

Infine sul caso dei sanitari ospedalieri ancora non vaccinati, il presidente ha confermato che in Veneto sono il 10% circa, ovvero 4.974 sul totale dei dipendenti del sistema sanitario.