Economia
Un po' di ossigeno...

Confindustria Venezia Rovigo e UniCredit, partnership contro il caro energia

L’accordo, nel più ampio piano di sostegno della banca da 3 miliardi di euro, vuole dare alle imprese associate un supporto immediato per far fronte alle esigenze di liquidità

Confindustria Venezia Rovigo e UniCredit, partnership contro il caro energia
Economia Venezia, 09 Maggio 2022 ore 14:39

UniCredit e Confindustria Venezia Rovigo insieme per aiutare le imprese a fronteggiare i recenti, rilevanti, rincari energetici. La banca e l’associazione di rappresentanza hanno infatti siglato un accordo per supportare le aziende associate con un intervento concreto sul fronte della liquidità e del capitale. Più nel dettaglio la partnership prevede la predisposizione di nuove linee di finanziamenti dedicati, con importo minimo di 10.000 euro e durata 12 mesi comprensiva di pre-ammortamento fino a 6 mesi, a condizioni agevolate.

Confindustria Venezia Rovigo e UniCredit, partnership contro il caro energia

L’intervento rientra nella più ampia strategia di UniCredit che ha portato allo stanziamento di un plafond di 3 miliardi di euro per dare supporto alle aziende del Paese che devono affrontare il caro bollette e a quelle che devono gestire esigenze straordinarie legate all’attuale situazione dei mercati internazionali.

“Di concerto con Confindustria Venezia Rovigo e mossi dalla comune attenzione alle esigenze del sistema produttivo del territorio, abbiamo deciso di intervenire prontamente mettendo a disposizione delle imprese, soprattutto delle PMI, un pacchetto di misure eccezionali. – ha affermato Luisella Altare, Regional Manager Nord Est di UniCredit -. UniCredit intende così confermare, nel concreto, il proprio senso di responsabilità nei confronti delle imprese del territorio e con questa iniziativa offre nuovi strumenti di sostegno per le esigenze di liquidità delle PMI dei settori maggiormente colpiti dai rincari (manifatturiero, metalmeccanico, trasporti, edilizia, ecc.) che rischiano una ulteriore compressione del proprio capitale circolante”.

“Il caro energia, l’aumento dei prezzi delle materie prime, la difficoltà nel reperimento delle commodity, un conflitto le cui ricadute non sono ancora quantificabili, hanno determinato una situazione che rende sempre più difficile fare impresa. Per tali ragioni, ogni strumento che possiamo mettere a disposizione delle aziende associate rappresenta un’importante forma di supporto. La liquidità è oggi più che mai necessaria. È in quest’ottica che abbiamo condiviso con Unicredit nuove linee di finanziamento per le aziende del nostro territorio” ha commentato Vincenzo Marinese, Presidente di Confindustria Venezia Rovigo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter