Mostra fotografica

Ottobre Rosa, inaugurata nel Palazzo della Provvederia di Mestre “Graffi di esistenza”

Mar e Damiano: "Immagini potenti che fanno sentire meno sole le donne che combattono un tumore al seno"

Ottobre Rosa, inaugurata nel Palazzo della Provvederia di Mestre “Graffi di esistenza”
Mestre, 21 Ottobre 2020 ore 21:22

I ritratti esposti, opera di Elisa Adamo, fanno parte del calendario di eventi di “Ottobre Rosa”, il mese per la prevenzione del tumore al seno, e saranno visitabili il 21 e 22 ottobre 2020 dalle 16.30 alle 18.30 e il 23 e 24 ottobre 2020 dalle 16.30 alle 19.00, nel rispetto delle normative anti-Covid (l’ingresso sarà contingentato).

Supportare le donne che lottano contro il tumore al seno

L’iniziativa è stata resa possibile grazie al sostegno, oltre che del Comune, anche della sezione di Venezia della Lilt, Lega italiana per la lotta contro i tumori, e l’impegno dell’associazione “Scatt(cc)iamo il cancro”.

“Il messaggio che vogliamo lanciare – ha commentato la presidente Damiano – non è solo di prevenzione, ma anche di speranza per le tante donne che sono state colpite da questa brutta malattia. Molte, con coraggio, hanno poi ripreso in mano la loro vita. Abbiamo davanti agli occhi immagini intense e potenti, che danno l’idea dei ‘graffi sul corpo e sull’anima’ di chi è riuscito a fare della malattia un momento di rinascita personale”.

“Riempiamo di emozioni forti e positive lo spazio” anche in tempo di pandemia

Un’iniziativa di sensibilizzazione ammirevole in cui, attraverso la fotografia, si vuole puntare il dito su una tematica particolarmente delicata:

“In un momento difficile come questo la mostra che inauguriamo rappresenta un surplus per Mestre – ha aggiunto l’assessore Mar – Riempiamo di emozioni forti e positive uno spazio, contingentato, che comunque ci permette di continuare e sviluppare ulteriormente l’attività di prevenzione e informazione per cui l’Amministrazione si è sempre più impegnata a fondo”.

Parole condivise dal presidente Pianon, che ha sottolineato come:

Queste foto dimostrano alla gente come la nostra associazione sia ancora attiva, oggi più che mai. Siamo vicini alle persone che stanno percorrendo il difficile percorso della malattia, che spesso si rivela di guarigione e rinascita. Non ci troviamo di fronte a foto ‘normali’, ma a vere opere d’arte in grado di sprigionare una forte energia positiva”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità