Da non perdere

“Luce, la Rinascita di Venezia”: l’omaggio dell’artista albanese Helidon Xhixha alla città

Le sette installazioni realizzate da Xhixha saranno esposte alle Tese dell’Arsenale fino al 13 dicembre dove si potranno visitare gratuitamente.

“Luce, la Rinascita di Venezia”: l’omaggio dell’artista albanese Helidon Xhixha alla città
Venezia, 11 Ottobre 2020 ore 22:31

Rinascere, sempre e comunque: è questo il significato dell’installazione inaugurata venerdì 9 ottobre 2020 presso l’Arsenale di Venezia.

C’è tempo fino al 13 Dicembre

L’opera dell’artista albanese Helidon Xhixha fa parte del progetto “Luce, la Rinascita di Venezia”, a cura di Michele Bonuomo. L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Venezia e organizzata con Vela Spa.

“Si rinnova così – ha commentato l’assessore Zuin – la collaborazione con questo artista di fama internazionale, famoso per le sue sculture realizzate in acciaio inox. Venezia è aperta a promuovere e sostenere tutti gli eventi che possano contribuire a portare cultura e a sostenere la rinascita della città”.

Le sette installazioni realizzate da Xhixha saranno esposte alle Tese dell’Arsenale fino al 13 dicembre: si potranno visitare gratuitamente, dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 16 e sabato e domenica (festivi compresi) dalle 10.00 alle 17.00.

Chi è Xhixha

Si legge sul sito ufficiale dell’artista:

“Nato nel dicembre del 1970 a Durazzo, (Albania). Xhixha ha trascorso l’infanzia nello studio d’arte del padre, Sali, dove ha imparato a conoscere le belle arti e si è appassionato in particolare alla scultura. Nel 1998, Xhixha ha ricevuto una borsa di studio dalla Kingston University di Londra, dove si è dedicato a perfezionare le sue capacità tecniche di incisione, scultura e fotografia. L’anno successivo si è diplomato all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. L’artista sperimenta attivamente con materiali diversi e tecniche innovative per creare opere d’arte in vetro di Murano e sculture in acciaio inossidabile. Le sue opere riscuotono sempre più plauso nel mondo dell’arte internazionale, attirando appassionati e collezionisti da Italia, Germania, Francia, Inghilterra, Svizzera, Austria, Stati Uniti ed Emirati Arabi Uniti.”

 

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità