Premio per i ricercatori

Ateneo Veneto pubblica il bando per il Premio Gorlato

Anche in tempi di crisi non si ferma la ricerca per gli studiosi: ecco un premio speciale per chi si occupa di storia "delle Venezie".

Ateneo Veneto pubblica il bando per il Premio Gorlato
Venezia, 08 Aprile 2020 ore 10:19

Pubblicato il bando dell’Ateneo Veneto per il premio Gorlato: tutti i dettagli per partecipare e le scadenze da rispettare. In palio un assegno da 3.ooo euro, assegnato in due tranche.

Di cosa si tratta

Il Premio Gorlato, istituito dall’Ateneo Veneto nel 2012, ha cadenza biennale e consiste in un assegno da 3.000 euro destinato ad uno studio inedito e originale su argomenti di storia istituzionale, artistica e culturale, di antropologia e di geografia economica e umana delle Venezie e dell’Istria. I lavori in questione potranno essere saggi, tesi di laurea magistrali o tesi di dottorato, ma anche ricerche di approfondimento, a patto che si tratti di contenuti innovativi per la comunità scientifica e corredati da bibliografia.

Le scadenze

La domanda di partecipazione e la relativa documentazione devono essere presentate entro e non oltre il 23 novembre 2020, in duplice formato: cartaceo, presso la Segreteria dell’Ateneo Veneto, e in digitale, formato pdf, all’indirizzo niero@ateneoveneto.org. Oltre al premio in denaro, il vincitore potrà pubblicare su «Ateneo Veneto» un saggio tratto dallo studio premiato. Al Premio possono partecipare studiose e studiosi di qualsiasi nazionalità che, al momento di presentazione della domanda, non abbiano ancora compiuto 40 anni di età.

Modalità di selezione e premiazione

Gli studi possono essere presentati in lingua italiana, inglese o francese: all’indomani del termine indicato, una commissione dedicata analizzerà gli scritti. Il giudizio verrà comunicato ai partecipanti entro il 21 dicembre 2020 mentre la proclamazione avverrà nel gennaio 2021: in questa occasione, al vincitore verrà consegnata la prima parte del premio mentre la seconda verrà data nel momento della pubblicazione dell’articolo sulla rivista «Ateneo Veneto».

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità