Tra ammirazione e polemiche

“Amore adesso!” il nuovo singolo di Zucchero in una spettacolare piazza San Marco deserta

C'è chi loda l'idea del musicista emiliano e chi invece ha visto in questa iniziativa un modo per sfruttare Venezia anche in questo momento tanto delicato...

“Amore adesso!” il nuovo singolo di Zucchero in una spettacolare piazza San Marco deserta
Venezia, 05 Maggio 2020 ore 10:48

E’ stato girato a Venezia lo scorso sabato, 2 maggio 2020, il videoclip del nuovo singolo di Zucchero “Sugar” Fornaciari. Non sono mancate però le polemiche…

L’iniziativa

Zucchero ha scelto l’adattamento in italiano del brano “No Time For Love Like Now” di Michael Stipe e Aaron Dessner per raccontare l’emergenza in corso: nessun momento può essere migliore di questo per riscoprire l’amore, gli affetti e il modo di vivere le nostre giornate.

“I nostri fragili giorni bui
Scintille caduche su di noi
Gloriosa luce, io mi allontanai
Col cuore in pianto andai
Ovunque sia questo posto qui
Io ti aspetto, lo sai”

Le riprese hanno già fatto il giro del web: piazza San Marco deserta, al tramonto, è lo scenario perfetto per le parole cantate dall’artista e le riprese aeree sono un vero sogno ma non tutti sono stati d’accordo con questa iniziativa.

Tante, troppe polemiche

L’idea del primo cittadino, Luigi Brugnaro, era quella di promuovere la città attraverso le note di uno dei cantautori italiani più noti al mondo. Peccato che a farsi sentire immediatamente siano stati i professionisti del settore dello spettacolo: musicisti, attori, ballerini e performer che dall’inizio dell’emergenza Covid19 hanno dovuto sospendere le proprie attività. Nessuna forma di tutela per chi opera nel campo artistico, nessun contributo economico né delle soluzioni per far fronte a questo blocco che non si sa ancora per quanti mesi potrebbe durare. Aver chiuso i teatri e aver vietato ogni forma di assembramento ha portato allo stop immediato di ogni forma di show, il che si è tradotto in un totale azzeramento degli introiti per chi ha fatto dell’arte il proprio mestiere.
Che fare quindi? Forse, si sarebbe potuto scegliere un altro modo per promuovere la città, magari ingaggiando degli artisti locali (qualcuno sui social suggerisce i musicisti de La Fenice). Magari, si potrebbe pensare ad un secondo video promozionale con i performer veneziani, chissà.

 

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità