Morto sotto gli occhi della fidanzata

Voleva salvare il cane scappato lungo i binari: chi era il 31enne travolto dal treno

Una tragedia quella che si è consumata tra venerdì 18 e sabato 19 giugno nella stazione di Marghera, costata la vita a Francesco Rizzo.

Voleva salvare il cane scappato lungo i binari: chi era il 31enne travolto dal treno
Cronaca Venezia, 21 Giugno 2021 ore 11:57

E' stato travolto da un treno in corsa mentre cercava di recuperare uno dei suoi cani che era scappato e che si era messo a correre lungo i binari della stazione di Marghera (Venezia). L'impatto con il convoglio ferroviario è stato fatale e Francesco Rizzo, 31enne cuneese, ha perso tragicamente la vita tra venerdì 18 e sabato 19 giugno 2021, poco dopo la mezzanotte.

Voleva salvare il cane scappato lungo i binari: chi era il 31enne travolto dal treno

Una vera e propria tragedia verificatasi tra venerdì 18 e sabato 19 giugno 2021, poco dopo la mezzanotte. Francesco Rizzo, 31enne cuneese, come raccontato da "Prima Venezia", ha perso la vita nella stazione di Marghera (Venezia), nel tentativo estremo di recuperare uno dei suoi cani che era scappato e si era messo a correre lungo i binari.

Il giovane, come riporta Prima Cuneo, che si trovava lì insieme alla fidanzata di nazionalità spagnola, senza pensarci un attimo, si è lanciato all'inseguimento del suo animale. A quel punto il dramma: il 31enne cuneese è morto travolto da un convoglio ferroviario, proveniente da Verona. Un impatto inevitabile a cui il macchinista non ha potuto nulla, trovandosi davanti all'improvviso due figure nel buio della notte.

La tragica scena è avvenuta sotto gli occhi della fidanzata di Francesco Rizzo, le cui urla hanno raggiunto alcuni passanti che si trovavano lungo la strada che costeggia la massicciata. Sono stati loro, insieme al conducente di un bus, a dare un sostegno alla ragazza e a chiamare soccorritori e Forze dell'ordine.

Chi era Francesco Rizzo

Francesco Rizzo, classe 1990, era un grande appassionato di sport. Nella vita aveva portato avanti la passione per il calisthenics, una disciplina di allenamento a corpo libero che sfrutta unicamente il peso del corpo per poter consentire uno sviluppo della propria forma fisica. Dopo diversi anni come operaio alla Michelin di Cuneo, aveva deciso di intraprendere un viaggio in camper in giro per il mondo, accompagnato dalla sua fidanzata e dai suoi amati cani. Nella serata tra venerdì e sabato, la fatale tragedia ha stroncato la sua avventura. Su Facebook, tanti sono stati i messaggi di cordoglio per la scomparsa di Francesco, ricordato come un ragazzo coraggioso e un amico dal cuore d'oro.