Denunciati

Violazioni al Decreto Coronavirus: c’è anche chi pesca sul pontile galleggiante

Arrivano le prime segnalazioni di cittadini che hanno violato le norme di sicurezza senza giustificazione.

Violazioni al Decreto Coronavirus: c’è anche chi pesca sul pontile galleggiante
Venezia, 19 Marzo 2020 ore 13:16

L’arma dei Carabinieri continua a lavorare a pieno ritmo per informare, supportare la popolazione e verificare che le normative imposte vengano rispettate. Tuttavia, non sempre i cittadini collaborano…

Le prime denunce

Nel sestiere di Cannaregio, in piazzale Roma, a Sant’Elena e in Campo Santa Margherita i Carabinieri hanno denunciato numerosi cittadini, troppo distanti dal loro domicilio e sorpresi a vagare per la città senza motivo. Un soggetto, in Riva degli Schiavoni, stava addirittura pescando su un pontile galleggiante, ancorato nel tratto di banchina non molto distante dal presidio militare.

Un controllo attento

Nel territorio controllato dalla Compagnia dei Carabinieri di Mestre, in particolare a Favaro, Martellago, Mirano, Marghera e Scorzé, ieri pomeriggio sono arrivate diverse segnalazioni. Pensionati, giovani e anche alcuni stranieri sono stati denunciati alle autorità perché sorpresi a circolare senza una motivazione valida. Uno straniero ha addirittura fornito false generalità mentre un pensionato di Noale si era recato a Scorzé senza giustificazione.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei