Oggi intorno a mezzogiorno

Vigili del fuoco, il sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia in visita al comando di Venezia – FOTO

Il sottosegretario ha apprezzato in particolare la sala operativa integrata, inaugurata lo scorso anno.

Vigili del fuoco, il sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia in visita al comando di Venezia – FOTO
Venezia, 08 Settembre 2020 ore 17:07

Ad accogliere il sottosegretario il comandante provinciale Dino Poggiali e il direttore interregionale Loris Munaro e una rappresentanza del personale.

La visita intorno a mezzogiorno

Oggi, martedì 8 settembre 2020, poco dopo mezzogiorno, il sottosegretario del ministero dell’Interno Carlo Sibilia accompagnato dal capo del corpo dei vigili del fuoco Fabio Dattilo si è recato in visita presso il comando di Venezia. Ad accogliere il sottosegretario il comandante provinciale Dino Poggiali e il direttore interregionale Loris Munaro e una rappresentanza del personale.

Apprezzamento per la sala operativa integrata

Il sottosegretario ha visitato il comando, soffermandosi nella sala operativa del comando e nella sala operativa integrata 115 118, unica nel suo genere nel panorama nazionale. Ha apprezzato come la sala operativa integrata, inaugurata lo scorso anno consente un’immediata integrazione tra le squadre dei due enti per eventi complessi e grandi emergenze, mettendo in comunicazione diretta gli operatori delle due centrali operative. Un sistema attivato oltre che nelle emergenze complesse anche in tutte le manifestazioni in cui è previsto un afflusso straordinario di persone.

Incontro di lavoro con comandanti e sindacati

Una gestione che permette un intervento mirato e specifico, lasciando alle sale operative “ordinarie” la gestione dei soccorsi quotidiani. Successivamente il sottosegretario con delega ai vigili del fuoco ha avuto un incontro di lavoro con tutti i comandanti delle province venete e con le organizzazioni sindacali.

6 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità