Sulla A4

Vede il fumo uscire dal semirimorchio, riesce a sganciarlo prima che finisca in cenere

L'autoarticolato trasportava materiale da riciclare, tra cui batterie al litio, pannelli solari e lampade al neon. L'intero carico è andato completamente distrutto

Vede il fumo uscire dal semirimorchio, riesce a sganciarlo prima che finisca in cenere
Pubblicato:

L'incendio è scoppiato questa mattina, mercoledì 26 giugno 2024, poco prima di mezzogiorno sull'autostrada A4. Fortunatamente non ci sono stati feriti, l'autista è riuscito ad accostarsi prima che le fiamme prendessero il sopravvento.

Autoarticolato distrutto dalle fiamme sulla A4

L'incendio è divampato questa mattina alle 11:45, i vigili del fuoco sono intervenuti sull'autostrada A4 tra il nodo di Portogruaro e San Stino di Livenza, al km 451, per un incendio che ha coinvolto il semirimorchio di un autoarticolato.

L'autista, che stava viaggiando in direzione Venezia, ha notato del fumo provenire dal semirimorchio tramite gli specchietti retrovisori. Ha prontamente fermato il veicolo ed è riuscito a sganciare la motrice, prima che le fiamme si sono propagassero velocemente.

L'intervento dei Vigili del Fuoco

Sul posto sono intervenute squadre dei vigili del fuoco provenienti da Portogruaro, Mestre e Pordenone, con un'autopompa, tre autobotti, il carro schiuma e il nucleo NBCR (Nucleare Biologico Chimico Radiologico), per un totale di 15 operatori.

L'autoarticolato distrutto dalle fiamme

Le operazioni di spegnimento hanno interessato il mezzo, che trasportava materiale da riciclare, tra cui batterie al litio, pannelli solari e lampade al neon. L'intero carico è andato completamente distrutto.

L'intervento dei vigili del fuoco

Le ultime operazioni di bonifica sono ancora in corso. Sul posto sono presenti anche la polizia stradale e il personale autostradale dell'Alto Adriatico.

WhatsApp Image 2024-06-26 at 14.44.50
Foto 1 di 2
WhatsApp Image 2024-06-26 at 14.44.50 (3)
Foto 2 di 2
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali