Erano under 60 senza prenotazione

Vaccini agli invitati di nozze, caos all'hub di San Donà: si presentano in 70 ma vengono respinti

Al momento hanno accesso diretto alla somministrazione del siero solo gli over 60. Tutti gli altri devono iscriversi forzando il sistema e portare con sé la partecipazione.

Vaccini agli invitati di nozze, caos all'hub di San Donà: si presentano in 70 ma vengono respinti
Cronaca San Donà di Piave, 11 Giugno 2021 ore 15:12

Si sono presentati all'hub vaccinale convinti di poter ricevere la propria dose di vaccino. Ma non avevano prenotato e sono stati respinti. Si tratta di una 70ina di invitati a un matrimonio i quali, forti della convinzione di poter "saltare la fila", si sono diretti al centro sicuri di ottenere l'inoculazione. Ma solo gli over 60 hanno diritto all'accesso diretto: tutti gli altri devono iscriversi sul portale regionale forzando il sistema.

Vaccini agli invitati di nozze, caos all'hub di San Donà: si presentano in 70 ma vengono respinti

Erano sicuri di ottenere la propria dose di vaccino. Avevano sentito l'annuncio del Governatore del Veneto Luca Zaia e si erano recati all'hub vaccinale di via Svezia a San Donà in 70. Ma quando si sono trovati al centro le cose non sono andate proprio come sperato. Anzi. Gli invitati di nozze sono stati proprio respinti.

Gli invitati, infatti, credevano di poter avere accesso diretto alla dose di vaccino, anche solo portando con sé la partecipazione di nozze. Ma purtroppo per loro le cose non stanno in questi termini. Ma non è stato semplice spiegare ai diretti interessati che avrebbero dovuto seguire un iter diverso: tanto che è stato necessario l'intervento dei Carabinieri.

Niente di clamoroso, comunque, nessuno ha esagerato. Tuttavia, evidentemente gli animi si sono un po' scaldati. Ed è anche questo un "metro" di giudizio per capire quanto sia importante, per tanti, ottenere la propria dose di vaccino, proprio per uscire da questo periodo buio e complicato.

Ricordiamo, esercitando il ruolo che compete a chi si occupa di informazione, le "regole" stabilite dalla Regione per il caso specifico dei vaccini agli invitati di nozze.

"Chi ha le partecipazioni per partecipare a matrimoni, avrà un canale preferenziale per prenotare il vaccino e andare a farlo - ha spiegato il Governatore Zaia - Dovrà presentarsi però con la partecipazione al centro vaccinale. E poi gli over 60 potranno da oggi andare senza appuntamento, con accesso diretto, in qualsiasi centro vaccinale e avranno diritto alla vaccinazione con Johnson&Johnson".

La "finestra" dedicata agli invitati di nozze è coperta da un quantitativo pari a circa 70mila dosi a disposizione.