CARABINIERI

Utensili elettrici accumulati senza ragione, 40enne accusato di ricettazione

Ne aveva a casa una cinquantina, asportati probabilmente da cantieri edili del trevigiano e del veneziano.

Utensili elettrici accumulati senza ragione, 40enne accusato di ricettazione
Cronaca Venezia, 28 Maggio 2021 ore 14:45

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Treviso hanno denunciato un cittadino di origini marocchine classe 1980, dimorante a Mogliano Veneto (TV).

Un deposito di merce

3 foto Sfoglia la gallery

I militari dell’Arma che tenevano d’occhio da tempo lo straniero, già noto alle Forze dell’Ordine, nelle scorse ore lo hanno infatti trovato in possesso, presso la propria abitazione, di una cinquantina di elettroutensili: levigatrici, piallatrici, saldatrici, trapani, martelli demolitori, flessibili, tagliasiepi e avvitatori per un valore complessivo approssimativo di 10.000 Euro.

Lo straniero è stato così deferito in stato di libertà all’A.G. per il reato di ricettazione (atteso che non è stato in grado di giustificare il possesso dell’ingente quantità di materiale nella sua disponibilità) e anche per il possesso di un ridotto quantitativo di stupefacente del tipo cocaina.

Compito degli investigatori dell’Arma sarà ora quello di risalire ai legittimi proprietari degli strumenti da lavoro, alcuni dei quali già identificati in titolari di cantieri edili delle province di Treviso e Venezia (foto).