Cronaca
Lutto

Ultimo saluto a Federico Lugato, la moglie “Ci ha fatto riscoprire legami che avevamo perso”

La commemorazione era aperta alla partecipazione di 200 persone che hanno potuto anche annotare una preghiera, un pensiero o un ricordo sul quaderno lasciato all'ingresso.

Ultimo saluto a Federico Lugato, la moglie “Ci ha fatto riscoprire legami che avevamo perso”
Cronaca Venezia, 19 Settembre 2021 ore 13:21

Ultimo saluto a Federico Lugato, il 39enne escursionista originario di Mestre, ma residente a Milano, ritrovato senza vita qualche giorno fa sulle montagne della val di Zoldo, tra le Dolomiti bellunesi.

Ultimo saluto a Federico Lugato

Si è tenuta nel pomeriggio di ieri, sabato 18 settembre 2021 alle 16 alla pista di pattinaggio del parco Bissuola di Mestre la commemorazione civile di Federico Lugato, il 39enne escursionista originario di Mestre, ma residente a Milano, ritrovato senza vita qualche giorno fa sulle montagne della val di Zoldo, tra le Dolomiti bellunesi.

La commemorazione era aperta alla partecipazione di 200 persone che hanno potuto anche annotare una preghiera, un pensiero o un ricordo sul quaderno lasciato all'ingresso.

Erano in tanti infatti a dare l'ultimo saluto a Federico. Tra di loro, in rappresentanza della città, anche la presidente del Consiglio comunale. Federico Lugato era partito da Pralongo di Forno di Zoldo la mattina del 26 agosto mattina per una passeggiata. Da allora si erano perse le sue tracce. La moglie, Elena Panciera ha affermato:

“Questa vicenda è stata veramente unica, che fosse strano Federico lo sapevamo, ma questa cosa non l’avrebbe immaginato nessuno. Lui che è sempre stato silenzioso ha scatenato questo casino rumoroso. Io credo alla fine di questi 20 giorni, dopo alcune riflessioni, mi ci vorrà tutta al vita per capire cos’è successo, io cerco di sdrammatizzare perché è il mio modo di fare. Penso che devo sopravvivere, queste 3 settimane pazzesche e forse lui non si è fatto trovare perché in realtà voleva che imparassimo delle cose, secondo me le abbiamo imparate e le stiamo imparando. Si sono innescate delle reazioni pazzesche, lui è stato il catalizzatore di un’amore, di relazioni, di cose belle, lo è sempre stato ma in questi gironi è come se fosse tutto esploso. Lo sapevo che avevamo buon gusto nello scegliere le persone che ci circondavano ma in questa occasione ne ho avuto la conferma. Credo sia stato un po’ il fatto di non farsi trovare, è stato il modo di Federico di non lasciarci soli, farci abituare alla sua mancanza e farci riscoprire dei legami che avevamo perso o allentato”.

4 foto Sfoglia la gallery