Il caso di Mestre

Tossisce contro una cassiera del supermercato ma era positiva: ora è in isolamento

La cliente rischia una denuncia

Tossisce contro una cassiera del supermercato ma era positiva: ora è in isolamento
Mestre, 20 Marzo 2020 ore 11:05

Tossisce contro una cassiera del supermercato per scherzo ma era positiva: ora è in isolamento.

Donna con il coronavirus litiga con una cassiera e le tossisce in faccia

Oltre agli operatori del servizio sanitario nazionale anche i lavoratori dei supermercati sono tra i soggetti più a rischio contagio in questi giorni. L’episodio avvenuto in un supermercato di Mestre ha però dell’incredibile.

“Erano le 19.30 di mercoledì 11 marzo e due clienti sono entrate, hanno messo i prodotti nel carrello e si sono dirette alla cassa” ha raccontato la delegata Filcams Cinzia Gatto. Dall’altra parte del bancone c’era la cassiera “senza mascherina perché l’azienda non ce le aveva ancora fornite” riprende la sindacalista. “Le due donne hanno caricato la spesa sul nastro e nel fare questo si sono sporte molto verso la cassiera, la quale le ha pregate di rispettare la distanza minima di sicurezza – continua Gatto – e di fronte a questo le hanno tossito addosso di proposito”.

A quel punto è intervenuta la vigilanza che ha bloccato le due donne e poi la polizia che ha proceduto all’identificazione. Ieri la telefonata della Questura alla cassiera per comunicarle che a una delle due clienti era stato fatto il tampone dal Servizio igiene pubblica ed era positivo. L’Usl veneziana aveva comunicato alla polizia di aver fatto un tampone, poi risultato positivo, ad una donna straniera che si era allontanata volontariamente. Ora la cassiera si trova in isolamento fiduciario domiciliare ed attende l’esito del tampone.

Nei prossimi giorni la cassiera, che ha famiglia e figli, potrebbe recarsi a sporgere denuncia.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità