Menu
Cerca
Lo sciopero

Tensioni sul Ponte della Libertà tra lavoratori Actv e Polizia, i dipendenti non arretrano

I dipendenti del settore del trasporto pubblico erano in strada per manifestare, ma a un certo punto il "serpentone" dei partecipanti ha letteralmente bloccato la zona. L'intervento delle Forze dell'ordine non è bastato...

Tensioni sul Ponte della Libertà tra lavoratori Actv e Polizia, i dipendenti non arretrano
Cronaca Venezia, 23 Aprile 2021 ore 16:32

Una lunga coda di auto ha intasato il ponte della Libertà in direzione Venezia, oggi tra le 13 e le 14, come riportato dall’Agenzia Dire, quando i lavoratori Actv che hanno aderito allo sciopero indetto dal sindacato Sgb hanno occupato la sede stradale a qualche centinaio di metri da Piazzale Roma bloccando il passaggio.

Tensioni sul Ponte della Libertà tra lavoratori Actv e Polizia, i dipendenti non arretrano

La Polizia locale ha quindi deviato il traffico verso il Tronchetto, mentre la Polizia di Stato e la Digos sono intervenute per disperdere i manifestanti. Nemmeno l’intervento del dirigente della Questura Eugenio Gomiero, vicario del questore, ha convinto i lavoratori a liberare la sede stradale, anzi. Dopo le sue parole i manifestanti si sono seduti, bloccando il traffico sia in entrata che in uscita da Venezia.

Al che è arrivato il direttore del gruppo Avm/Actv, Giovanni Seno, che a microfono ha preso l’impegno a portare anche Sgb al tavolo con il sindaco Luigi Brugnaro, chiesto (e pare ottenuto) dalle altre organizzazioni sindacali. I lavoratori hanno allora liberato il ponte della Libertà, ma le ripercussioni sul traffico, complice anche l’assenza di molte corse del trasporto pubblico saltate per lo sciopero tra le 13 e le 15, sono proseguite a lungo.

Fonte “Agenzia DIRE”