Cronaca
Venezia

Strutture ricettive non autorizzate: software scova i furbetti, multe per un totale di 160mila euro

Il nuovo sistema informatico verrà testato anche nei prossimi mesi estivi.

Strutture ricettive non autorizzate: software scova i furbetti, multe per un totale di 160mila euro
Cronaca Venezia, 11 Giugno 2022 ore 12:02

Riuscire a scovare i “furbetti” del turismo. Grazie a un software sono stati individuate molte strutture ricettive abusive.

Strutture ricettive non autorizzate: software scova i furbetti

Il Comando provinciale della Guardia di Finanza ha realizzato un software che è in grado di riuscire a individuare gli “abusivi del turismo”. Un metodo efficace che permette di individuare gli evasori, sia che essi siano gestori di strutture ricettive che locazioni turistiche brevi della laguna.

Dall’inizio del 2022 fino a giugno sono state individuate 16 strutture ricettive abusive, di cui una in terraferma, gestito da un italiano che non aveva l’autorizzazione della Regione e 15 in centro storico. Ma non solo, molte erano prive dei segni identificativi obbligatori oppure venivano pubblicizzate in modo ingannevole o ancora, dichiaravano un numero di posti molto inferiore rispetto a quelli che invece venivano proposti.

Maxi multe

Grazie al software realizzato e costruito dagli ingegneri del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Venezia, la Guardia di Finanza, assieme alla Polizia locale, è riuscita ad emettere numerose multe per un ammontare di 160mila euro. Il nuovo sistema informatico verrà testato anche nei prossimi mesi estivi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter