E' grave

Si tuffa in mare e sparisce, lo trova un militare della Guardia Costiera a due metri di profondità

Gli è stato praticato il massaggio cardiaco ma le condizioni restano critiche.

Si tuffa in mare e sparisce, lo trova un militare della Guardia Costiera a due metri di profondità
Cronaca Venezia, 03 Settembre 2021 ore 09:50

Aveva raggiunto gli amici a Caorle per passare un po' di tempo in compagnia. Ma il pomeriggio di relax si è trasformato in dramma...

Si tuffa in mare e sparisce

Era in spiaggia con amici che si trovavano a Caorle in ferie. Lui, vicentino di 29 anni, aveva pensato di trascorrere un po' di tempo con loro, e mai si sarebbe potuto immaginare che quel pomeriggio di relax si sarebbe trasformato, di lì a poco in dramma. Un dramma che non è divenuto una tragedia solo grazie alla prontezza di riflessi e all'intuito di un militare della Guardia costiera.

Provvidenziale l'intervento di un militare della Guardia Costiera

Il 29enne, infatti, nel pomeriggio di mercoledì 1 settembre 2021, si è tuffato in mare sulla spiaggia di Ponente, tra le torrette 38 e 39. Poi, però, è sparito. Ed è scattato l'allarme. Erano da poco trascorse le 16.30. Il militare della Guardia costiera, che nuotava a circa dieci metri dal 29enne, non l'ha più visto e si è immerso fino al fondale, a circa due metri di profondità.

Sul posto l'elisoccorso

Il giovane era lì, privo di sensi. Lo ha dunque recuperato e portato sul bagnasciuga con l'aiuto dei bagnini. A quel punto gli è stato praticato il massaggio cardiaco in attesa dell'arrivo dell'elicottero del Suem giunto da Treviso.