Venezia

Rubarono una gondola: la bravata gli costa cara

I due responsabili ora dovranno risarcire l’immagine di Venezia.

Rubarono una gondola: la bravata gli costa cara
Venezia, 28 Gennaio 2020 ore 12:22

Furto aggravato e violazione del codice della navigazione, i reati per i quali sono finiti a processo un ragazzo di 28 anni di Maniago e una ragazza di Lecco di 29 anni.

Una bravata costa cara a due giovani

L’estate, l’euforia dell’alcool e un giro in gondola nella notte, tra i riflessi del Canal Grande. La notte “romantica” di due giovani poco più che ventenni finì però negli uffici della questura perché, la gondola, l’avevano rubata. Le volanti lagunari della polizia recuperarono la gondola alla deriva nel Canal Grande, in una zona anche piuttosto pericolosa per la scarsa visibilità,  in una calda notte dell’agosto 2015. Furto aggravato e violazione del codice della navigazione, questi i reati per i quali sono finiti a processo i due giovani.

La condanna: risarcire Venezia

Per la bravata dell’estate di cinque anni fa ora i due ragazzi dovranno risarcire l’immagine di Venezia. Lo ha deciso lunedì 27 gennaio 2020 il giudice del tribunale Alessia Capriuoli che ha accolto la richiesta della difesa dei due ragazzi di sospendere il processo e dare il via libera alla messa alla prova. I lavori socialmente utili dovranno “essere in grado di risarcire e riabilitare l’immagine di Venezia, sfregiata dal furto di uno dei suoi simboli”.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei