Cronaca
Guardia di Finanza

Rione Piave Mestre, arrestato il pusher del sottopasso grazie al fiuto di "Fido"

Si tratta di un uomo di trent’anni, di nazionalità italiana, sorpreso in flagranza del reato dai finanzieri. Sequestrato un etto di hashish.

Rione Piave Mestre, arrestato il pusher del sottopasso grazie al fiuto di "Fido"
Cronaca Mestre, 24 Marzo 2022 ore 14:39

I militari della Compagnia Pronto Impiego della Guardia di Finanza di Venezia, hanno tratto in arresto un uomo di trent’anni, di nazionalità italiana, sorpreso in flagranza del reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

Rione Piave Mestre, arrestato il pusher del sottopasso grazie al fiuto di "Fido"

I militari della Compagnia Pronto Impiego della Guardia di Finanza di Venezia, hanno tratto in arresto un uomo di trent’anni, di nazionalità italiana, sorpreso in flagranza del reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

I “baschi verdi” hanno intercettato lungo il sottopasso della stazione ferroviaria un soggetto che, alla vista dei militari, ha tentato improvvisamente di cambiare direzione per evitare di farsi controllare.

Lo stesso è stato subito fermato e, grazie al fiuto dell’unità cinofila, sottoposto a perquisizione personale, al cui esito sono stati rinvenuti circa 100 gr. di hashish, già suddiviso in dosi pronto per essere ceduto, nonché un bilancino di precisione.

Dopo aver identificato il soggetto, è stata sopposta a perquisizione anche la stanza dell’albergo dove lo stesso alloggiava, rinvenendo un’ulteriore bilancino, un coltello con evidenti segni di utilizzo per il taglio di sostanze stupefacente ed altro materiale per il confezionamento di sostanza stupefacente.

L’uomo è stato pertanto accompagnato per le attività di rito presso la Caserma dei “baschi verdi” e tratto in arresto in flagranza del reato di spaccio, in attesa del processo per direttissima disposto dal Pubblico Ministero

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter