Parchi aperti

Riaprono i giardini e le aree verdi: ecco le norme da rispettare

Rimane il divieto di assembramento, via libera però all'attività sportiva in forma individuale.

Riaprono i giardini e le aree verdi: ecco le norme da rispettare
Venezia, 02 Maggio 2020 ore 18:31

Da lunedì 4 maggio saranno riaperti i 77 parchi cittadini, i giardini e le aree verdi del territorio comunale di Venezia.

La nuova ordinanza

Dopo una minuziosa opera di sanificazione da parte degli operatori Veritas e la potatura alberi e siepi da parte del gestore del verde, si possono finalmente riaprire parchi e giardini comunali.
In tutte le aree verdi rimane in vigore il divieto di assembramento (no picnic o grigliate) e l’obbligo di rispettare le norme di igiene pubblica introdotte dalla recente ordinanza regionale, che dispongono l’uso di mascherine, nonché di guanti o alternativamente di gel o altra soluzione igienizzante. L’attività sportiva è consentita sempre in forma individuale e rispettando la distanza interpersonale.

Aree gioco ancora chiuse

Inoltre, per espressa previsione del DPCM del Presidente Conte, nei parchi attrezzati sono state recintate con nastro e interdette le aree per il gioco dei bambini, che devono pertanto rimanere chiuse al pubblico. I parchi recintati e chiudibili della terraferma, isole e città antica rispetteranno l’orario 7.30 – 19.30, con apertura e chiusura dei cancelli da parte degli operatori.

 Controlli a tappeto

“Un incredibile aiuto all’Amministrazione per la sorveglianza nei parchi sta arrivando da numerose associazioni e gruppi di volontariato – ha dichiarato l’Assessore all’Ambiente Massimiliano De Martin – che hanno dato la piena disponibilità dei propri soci o associati per effettuare un controllo nei parchi.”

Nello specifico, 32, tra associazioni e gruppi hanno dichiarato la disponibilità, con circa 300 persone pronte a svolgere, dal 4 al 18 maggio, un’incredibile attività sussidiaria nelle aree verdi del territorio comunale. Saranno degli osservatori che contatteranno immediatamente, con un numero dedicato, la centrale operativa della Polizia Locale in caso di verifica di situazioni particolarmente gravi.

Questo è un incredibile gesto di amore verso la nostra Città – ha concluso De Martin – un aiuto spassionato e senza precedenti. Non possiamo che dichiarare il nostro enorme ringraziamento a queste associazioni e gruppi di volontari, molti dei quali si erano già resi disponibili per la consegna dei buoni spesa, dei pacchi alimentari e delle mascherine”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità