Venezia

Regata Storica 2020: ieri la benedizione delle barche in Campo della Salute – VIDEO

Dopo aver sfilato in un colorato corteo che è partito dalla pescheria di Rialto e ha percorso il Canal Grande, i regatanti sono arrivati in campo della Salute.

Venezia, 04 Settembre 2020 ore 10:27

Una delle manifestazioni più sentite della tradizione veneziana, che si svolgerà domenica 6 settembre.

Ieri la benedizione di monsignor Piasentin

Entrano nel vivo le celebrazioni per la Regata Storica, una delle manifestazioni più sentite della tradizione veneziana, che si svolgerà domenica 6 settembre. Si è rinnovato ieri pomeriggio, giovedì 3 settembre 2020, in Campo della Salute a Venezia, il tradizionale appuntamento della benedizione delle imbarcazioni che saranno protagoniste dell’edizione 2020 della Regata storica: gondolini, pupparini, caorline e mascarete. Dopo aver sfilato in un colorato corteo che è partito dalla pescheria di Rialto e ha percorso il Canal Grande, i regatanti della storica manifestazione sono arrivati in campo della Salute. E’ stata poi la volta del sorteggio dei gondolini per le gare e della presentazione degli equipaggi delle regate. Il pomeriggio si è concluso con la tradizionale cerimonia di benedizione delle fasce e delle imbarcazioni da parte di monsignor Enzo Piasentin.

La consegna dei premi

Come da tradizione, la benedizione dei gondolini è stata anche l’occasione per dare avvio alla consegna dei premi collaterali riservati agli atleti della Regata Storica, a partire dalla simbolica consegna da parte di AVM/Actv degli abbonamenti annuali consegnati a tutti equipaggi della categoria giovanissimi su pupparini a due remi.

L’impegno della Protezione civile

Molto consistente, anche quest’anno, l’impegno della Protezione civile comunale nelle attività di assistenza allo svolgimento dell’edizione 2020 della Regata storica. Saranno infatti 80 i volontari del Comune di Venezia, delle associazioni di Protezione civile  Lido e della Guardia costiera ausiliaria e volontaria impegnati nel supporto alla Polizia locale, alla Capitaneria di Porto e alle altre Forze dell’ordine, una decina dei quali a bordo di quattro imbarcazioni di servizio.  Le principali attività consisteranno nelle attività di prevenzione di eventuali rischi e possibili criticità e nel presidio delle zone nevralgiche della città storica, in particolare lungo le rive interessate dal percorso della Regata, per garantire l’ordinato afflusso degli spettatori e il rispetto delle misure di prevenzione anti-Covid 19. I natanti, invece, contribuiranno a garantire il regolare svolgimento della manifestazione, presidiando alcuni accessi acquei al Bacino di San Marco.  Il coordinamento operativo dei volontari sarà assicurato da cinque funzionari dell’Ufficio comunale di Protezione civile, che opereranno dal posto di comando avanzato di Ca’ Foscari e nella sala operativa di via Lussingrande a Mestre.

9 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità