Cronaca
Mobilità sostenibile

Progettata nuova pista ciclabile: collega Favaro Veneto a Tessera

Approvata nella giornata odierna la realizzazione di un tratto di strada come pista ciclabile della distanza di 2,2 km a sedimento autonomo

Progettata nuova pista ciclabile: collega Favaro Veneto a Tessera
Cronaca Venezia, 28 Novembre 2020 ore 10:37

Nella giornata di giovedì scorso si è riunito il Consiglio comunale che ha dato la sua approvazione per la delibera riguardante la realizzazione del collegamento ciclopedonale tra Favaro e Tessera.

Il consiglio comunale

Gli addetti all'assemblea all'interno del Consiglio hanno inoltre acconsentito l'adozione della Variante Urbanistica n. 6 oltre al progetto di fattibilità tecnica ed economica dell'intervento, di un costo pari a 1.800.000 euro, finanziato dal “Patto per lo Sviluppo della Città di Venezia” e sottoscritto nel 2016 col Governo. L'esecuzione del progetto permette di agire verso nuove procedure di espropriazione per quanto riguarda le aree abitate e private su cui dovrà costruirsi la pista ciclabile.

Cosa prevede il percorso

Verrà realizzato un percorso che permetterà ai cittadini di poter pedalare tra via Vallenari, a Favaro, a quella esistente a Tessera, lungo la via Triestina, davanti alla scuola. Si tratta di un progetto che occupa 2,2 km di strada, bidirezionale e su un sedimento completamente autonomo e sempre separato da quello riservato alle auto. La struttura sarà costruita nel lato sud di Via Triestina dove ci sono spazi più ampi e meno edificati: proprio per questo motivo, una gran parte del tratto correrà distante dalla strada, separata da un fosso e sarà ombreggiata da prossime piantumazioni di alberi, che saranno all'incirca un'ottantina.

La struttura della pista

La struttura sarà costituita da diversi attraversamenti ciclopedonali, molto probabilmente saranno sette, per permettere anche agli abitanti che risiedono sull'altro lato della strada di accedervi facilmente. All’interno del progetto è prevista infine la messa a norma delle tre piazzole di salita e discesa degli utenti del trasporto pubblico, nonché l'installazione di due nuove stazioni di bike sharing.

Si attende l'ultima decisione da parte del Consiglio Comunale per approvare il proposito definitivo.