2,2 km di percorso

Pista ciclabile tra Favaro e Tessera: via libera al progetto FOTO

Un investimento di 1,8 milioni per una viabilità più lenta, green e sicura.

Pista ciclabile tra Favaro e Tessera: via libera al progetto FOTO
Venezia, 13 Novembre 2020 ore 10:52

Via libera al progetto per la realizzazione della pista ciclabile che collegherà Favaro a Tessera. Boraso: “Un investimento di 1,8 milioni per una viabilità più lenta, green e sicura”.

Pista ciclabile tra Favaro e Tessera

La Giunta comunale, riunitasi nei giorni scorsi in web conference, ha dato il via libera alla delibera di Consiglio comunale che riguarda il progetto di fattibilità tecnica ed economica con contestuale adozione della Variante n. 60 al Piano degli interventi, della pista ciclopedonale che collegherà Favaro a Tessera.

“Dopo tanti anni di attesa – commenta l’assessore alla viabilità Renato Boraso – viene avviato un altro pezzo importante della rete ciclabile comunale. Un intervento dall’alto valore strategico, finanziato con 1,8 milioni di euro, e che, entro il prossimo anno, vedrà il completamento di un percorso ciclabile che assicurerà la piena funzionalità di una delle direttrici ciclabili più importanti dell’intero asse viario della Città. Il nuovo percorso, infatti, partirà da dove finisce la pista ciclabile della via Vallenari, a Favaro, in zona capolinea del tram, e arriverà fino a collegarsi al pezzo di pista esistente a Tessera, lungo la via Triestina davanti alla scuola. In totale 2,2 nuovi chilometri di percorso, bidirezionale e su un sedime completamente autonomo e sempre separato da quello riservato alle auto. Il progetto approvato prevede che il nuovo percorso sia realizzato sul lato sud di via Triestina, dove ci sono spazi più ampi e meno edificati. In questo modo la nuova pista, per gran parte del suo tragitto correrà distante dalla strada, separata da un fosso e un filare alberato. Un nuovo tratto che, in piena sintonia con quelli già realizzati da questa Amministrazione, garantirà un percorso estremamente funzionale, sicuro e quindi estremamente piacevole e confortevole per essere utilizzato soprattutto da famiglie e bambini. Non sarà, quindi, una pista che nasce e finisce nel nulla, come spesso si realizzava nel passato, ma sarà un percorso che permetterà agli abitanti di Tessera di arrivare in solo 10 minuti a Favaro, in 20 minuti al parco Albanese e in 30 minuti in piazza Ferretto, sempre correndo all’interno di piste ciclabili. Sarà anche l’occasione per tutti di poter arrivare a visitare con una piacevole biciclettata, l’antica Chiesa di Sant’Elena e San Antonio Abate con la sua meravigliosa torre, il Forte Rossarol fino al Forte Bazzera che potrà essere raggiunto, per chi abita a Mestre, in mezz’ora per poi ritornare a casa, facendo un anello completo, percorrendo la meravigliosa pista lungo la gronda lagunare. Un altro pezzo di pista ciclabile che abbiamo già in programma di completare entro la prossima primavera.

Con i fatti dimostriamo quanto abbiamo a cuore il fatto che in questa città ci si possa muovere sulle due ruote in sicurezza. In questi anni abbiamo fatto importanti investimenti in questo campo riuscendo a consegnare alla Città una rete di piste ciclabili di oltre 200km di cui 30 in fase di progettazione o realizzazione”.

Il progetto della nuova ciclabile

Nello specifico si tratterà di realizzare un percorso in asfalto che sarà ombreggiato, per le stagioni più calde, da oltre 80 nuove alberature. Sarà inoltre completamente illuminato per poter essere usato in sicurezza anche nelle ore serali. Lungo il percorso sono previsti sette attraversamenti ciclopedonali sicuri per permettere anche agli abitanti che risiedono sull’altro lato della strada di accedervi facilmente. All’interno del progetto è prevista anche la messa a norma delle tre piazzole di salita e discesa degli utenti del trasporto pubblico e due nuove stazioni di bike sharing.

Qui le immagini del progetto:

5 foto Sfoglia la gallery

LEGGI ANCHE:

Nuova ordinanza Veneto, Zaia: “Evitare centri abitati” | +3.564 positivi | Dati 12 novembre 2020

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità