Imbarcazioni truccate

Operazione “Acque sicure”: continuano i controlli in Laguna

Sanzioni per circa 2mila euro e sanzioni amministrative per navigazione ad alta velocità.

Operazione “Acque sicure”: continuano i controlli in Laguna
Venezia, 03 Luglio 2020 ore 17:02

Continua ormai da diverse settimane l’operazione “Acque sicure”. L’obiettivo della Questura è la sicurezza dei giovani e, al tempo stesso, la salvaguardia dello spazio circostante.

Controlli a tappeto

Ieri, 2 luglio 2020, la Polizia di Stato ha organizzato un pomeriggio intenso di verifiche e controlli. In acqua una motovedetta Classe Squalo, utilizzata come ufficio mobile operativo, a cui sono stati affiancati 2 acquascooter, 2 Volanti lagunari, una imbarcazione con un team Sommozzatori ed una imbarcazione con un team dell’Unità Operativa di Primo Intervento. Hanno partecipato all’operazione anche 2 unità della Capitaneria di Porto, nonché un aeromobile del X° Reparto Volo della Polizia di Stato. I controlli si sono concentrati nei pressi dell’Isola delle Vignole, dell’Isola della Certosa e della spiaggia del Bacan. Nel corso dell’operazione sono stati controllati 8 natanti, elevate 3 sanzioni amministrative per navigazione a forte velocità, effettuati 3 sequestri amministrativi per aver installato il già noto “power lift”, un meccanismo che consente di alzare il motore per navigare in secca e aumentare la velocità. Sono state, altresì, elevate sanzioni per circa 2.000€.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DELLE OPERAZIONI PRECEDENTI

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità