Quattro denunce

Nella settimana Santa aumentano i controlli e spuntano ladri, topi d'appartamento e ubriachi alla guida

L'esito del monitoraggio dei Carabinieri.

Nella settimana Santa aumentano i controlli e spuntano ladri, topi d'appartamento e ubriachi alla guida
Cronaca Mestre, 31 Marzo 2021 ore 14:34

Intensificazione dei controlli nel comprensorio mestrino nella settimana “Santa”, proprio alla vigilia di queste festività pasquali, posto in essere dai militari della Compagnia Carabinieri di Mestre, con un aumento dei servizi di pattugliamento sulle strade e nei centri abitati, al fine di innalzare il livello prevenivo e garantire una maggiore presenza nelle zone più sensibili, quali i quartieri più densamente popolati e le zone commerciali polarizzate attorno ai grandi Ipermercati.

Aumentano i controlli in vista delle festività pasquali

Tra martedì e mercoledì, i militari della Stazione di Mirano, nel corso di un servizio di pattugliamento nel centro abitato, hanno denunciato in stato di libertà un ladro che – dopo essersi aggirata tra gli scaffali del supermercato In’s – aveva deciso di fare la spesa “gratis”, appropriandosi di numerosa merce senza passare dalle casse.

L’uomo G.C. classe 1989, nato nel frusinate ma dimorante in zona, non aveva fatto i conti con il personale della sicurezza, ma soprattutto con la pattuglia dei Carabinieri che giungeva immediatamente e la bloccava definitivamente, denunciandola per furto e facendo restituire tutta la merce.

Altra coppia di denunciati nel carniere dei Carabinieri di Martellago, che sorprendono B.M. e R.I. entrambi rumeni senza fissa dimora, in zona abitata in frazione Maerne di Martellago. In particolare i due vengono notati dalla pattuglia intenti ad aggirarsi con fare sospetto tra le abitazioni, dove erano infatti stati segnalati dai residenti dei movimenti sospetti.

Le mosse della coppia però sono stati notati dalla pattuglia della Stazione Carabinieri di Martellago – che gravitava nella popolosissima zona residenziale di via Cà Rossa – che veniva bloccata e controllata. La perquisizione dei due faceva saltare fuori numerosi attrezzi e dotazioni, assolutamente incompatibili con le circostanze di luogo, di tempo e personali dei due che si erano sin da subito dichiarati nullafacenti: grossi scalpelli e cacciavite, torcia, guanti ed altri indumenti da lavoro.

La coppia è stata identificata e denunciata in stato di libertà per possesso ingiustificato di strumenti di effrazione, ma sono in corso altri accertamenti per acclarare eventuali responsabilità su furti in appartamento in zona.

Denunciato infine un utente della strada sorpreso alla guida in Mestre con tasso alcolemico al limite del coma etilico, patente di guida ritirata e auto sottoposta e sequestro amministrativo.

Segnalato invece un giovane consumatore di Marijuana sorpreso a fumare uno spinello a Marghera.