Succede a Mestre

Nascondeva 13 dosi di marijuana negli slip: pusher bloccato in flagrante davanti al Liceo Giordano Bruno

Il colpevole, un 30enne di nazionalità gambiana, è stato sottoposto ad accertamenti, con il prelievo delle impronte e fotosegnalazione.

Venezia, 04 Maggio 2020 ore 16:11

E’ stata bloccata ogni via di fuga, poi è entrata in azione Coco, l’unità cinofila della Polizia locale, che ha contribuito a bloccare in flagranza di reato lo spacciatore.

Cosa è successo

Ennesimo arresto operato dalle radiomobili del Nucleo di Pronto impiego del Corpo. Nella mattinata di ieri, 3 maggio 2020, verso le 11, sono intervenute le forze del corpo della polizia locale nell’area immediatamente esterna al parco Albanese dove da alcuni giorni venivano segnalati alcuni presunti pusher di colore in azione.

L’operazione

Una volta sul posto gli operatori hanno concentrato l’attenzione su un 30enne di nazionalità gambiana, noto spacciatore, che si trovava seduto sul marciapiede di fronte al Liceo Giordano Bruno, nelle vicinanze di via Motta. Gli agenti hanno subito messo in sicurezza ogni possibile via di fuga del sospetto, per poi lasciare “via libera” a Coco, che da subito ha puntato la parte posteriore dei pantaloni del 30enne. Il fiuto dell’unità cinofila è andato ancora una volta a segno: il pusher nascondeva infatti 13 dosi di marijuana pronte per essere spacciate negli slip. Il 30enne è stato sottoposto ad accertamenti, con il prelievo delle impronte e fotosegnalazione: è risultato dimorare in una struttura di accoglienza e avere a suo carico precedenti per spaccio e violenza privata. E’ stato denunciato all’Autorità giudiziaria.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità