Cronaca
Era in treno

Mister smartphone beccato dalla Polizia: in tasca aveva oltre 500 sim card per cellulari

L'uomo, un 34enne, non è stato in grado di fornire alcuna spiegazione credibile. Ed è stato segnalato per ricettazione...

Mister smartphone beccato dalla Polizia: in tasca aveva oltre 500 sim card per cellulari
Cronaca Venezia, 05 Ottobre 2021 ore 10:54

10 indagati, 1.998 persone controllate, 201 servizi di vigilanza nelle stazioni e 13 a bordo treno, 11 servizi antiborseggio in abiti civili e 18 i pattugliamenti lungo linea nelle tratte ferroviarie di competenza: è questo il bilancio dell’attività del personale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Veneto, nella settimana scorsa.

Mister smartphone beccato dalla Polizia: in tasca aveva oltre 500 sim card per cellulari

Nella stazione di Venezia Mestre, gli operatori della Squadra di Polizia Giudiziaria Compartimentale hanno denunciato per furto un 23enne. Il reato è stato segnalato dalla vittima alla quale il giovane aveva strappato di mano il cellulare, mentre, impegnata in una conversazione telefonica, stava percorrendo il sottopasso ciclopedonale della stazione.

Grazie alla descrizione fornita e alla visione delle immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza, l’uomo è stato identificato e di lì a poco fermato dai poliziotti in abiti civili, che stavano monitorando le aree adiacenti alla stazione.

Il personale in servizio di vigilanza a bordo di un treno notturno a lunga percorrenza, nella tratta Chiusi-Chianciano Terme- Venezia S. Lucia, ha segnalato all’ A.G., per ricettazione, un uomo di 34 anni, trovato in possesso di oltre 500 sim card per cellulare, di cui non ha saputo fornire alcuna spiegazione e che sono state poste sotto sequestro.