Follia!

Mira: si blinda in casa e spara contro i carabinieri. Arrestato.

Ferita la moglie, che aveva chiamato i soccorsi, e due militari intervenuti. Adesso l'uomo si trova presso il reparto psichiatrico dell'Ospedale della Riviera.

Mira: si blinda in casa e spara contro i carabinieri. Arrestato.
Venezia, 10 Luglio 2020 ore 13:55

E’ successo nella mattinata di ieri, 9 luglio 2020: una donna ha chiamato i soccorsi perché il marito, M.L., classe ’54, aveva accusato un malore. I sanitari sono arrivati immediatamente presso l’abitazione dei due, a Mira, ma qui la situazione degenera.

L’uomo aveva in casa un fucile doppietta

Probabilmente, M.L. soffriva di altre patologie e alla vista dei sanitari si è chiuso in camera da letto. Immediatamente, sono intervenuti anche due agenti dell’Arma di Mira, contattati dai sanitari: sono stati proprio i militari ad accorgersi che l’uomo aveva in casa un fucile doppietta con tanto di munizioni.
Una volta indossati i dispositivi di protezione, gli agenti hanno cercato di calmare l’uomo ma questo, spalancata la porta della camera, ha imbracciato il fucile e lo ha puntato ad altezza uomo verso i due. Fortunatamente, i militari hanno avuto la prontezza di reagire ed evitare il peggio: M.L. viene disarmato e i due colpi di fucile sparati vengono deviati, arrivando sui mobili: alcune schegge arrivano sulla moglie dell’uomo che rimane leggermente ferita ma viene soccorsa dai medici presenti. Anche i militari vengono soccorsi per le contusioni riportate e trasportati presso l’Ospedale di Dolo (VE).

Un gesto inspiegabile

La moglie dell’uomo non sa spiegarsi il perché di una reazione simile. M.L. si trova adesso presso il reparto psichiatrico dell’Ospedale della Riviera, in arresto e piantonato dai militari. Le accuse sono di tentato omicidio, violenza, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, minaccia con armi e detenzione abusiva di armi e munizioni.

 

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità