Guardia di finanza

Litri di alcolici e superalcolici venduti a Jesolo senza licenza fiscale: scatta il maxi sequestro

In 8 esercizi i controlli hanno permesso di accertare l’assenza della relativa autorizzazione. Due si sono già messi in regola.

Litri di alcolici e superalcolici venduti a Jesolo senza licenza fiscale: scatta il maxi sequestro
Cronaca Jesolo e Lignano, 30 Luglio 2021 ore 11:47

Guardia di Finanza: sequestrati 6mila litri di alcolici e superalcolici senza regolare autorizzazione fiscale.

Litri di alcolici e superalcolici venduti a Jesolo

La Guardia di finanza di Venezia ha sequestrato 6.000 litri di alcolici e superalcolici messi in vendita in esercizi pubblici di Jesolo in assenza di autorizzazione fiscale.

Nell’ambito dell’intensificazione dell’azione di controllo economico del territorio sul litorale durante la stagione estiva, i finanzieri della Tenenza di Jesolo hanno eseguito una serie di controlli in minimarket e negozi di vicinato delle zone centrali della cittadina, per verificare la regolarità delle licenze fiscali rilasciate dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e necessarie per la vendita di bevande alcoliche.

Sorpresi almeno 8 esercizi commerciali

In 8 esercizi, che esponevano negli scaffali pronte per la vendita bottiglie di alcolici e superalcolici di provenienza nazionale ed estera, i controlli hanno permesso di accertare l’assenza della relativa autorizzazione.

È quindi scattato il sequestro amministrativo dei prodotti – più di 10.000 bottiglie per una quantità complessiva di 6.000 litri – e la segnalazione dei titolari delle attività agli uffici competenti per l’irrogazione della sanzione amministrativa che va da 500 euro a 3.000 euro. Due di loro hanno già regolarizzato la loro posizione.

Le attività di controllo proseguiranno per tutta la stagione balneare, a tutela dei commercianti rispettosi delle regole e dei consumatori.