Cronaca
Venezia

Legano con un laccio un cinghiale in mare aperto e poi si vantano sui social: ecco il video che è costato due denunce

Animalisti sul piede di guerra: "E' un video orribile, comportamenti di questo tipo sono inaccettabili, da denuncia"

Cronaca Venezia, 17 Novembre 2021 ore 10:00

Le immagini, evidentemente, sono molto forti. E il video, come si sarebbe potuto prevedere, ha fatto il giro del web prima di sparire. Noi l'abbiamo ancora e ve lo mostriamo, avvisando, ad ogni modo, le persone più sensibili. Perché potrebbero essere turbate... Ma è importante capire che gesti come questo non possono passare impuniti.

Legano con un laccio un cinghiale in mare aperto e poi si vantano sui social

L'animale stava nuotando tranquillamente in mare ma a un certo punto è stato avvicinato da due soggetti in barca. I quali, senza pensarci due volte, l'hanno legato con una corda stringendolo ai fianchi, trascinandolo. Ma le immagini non sono decisamente passate inosservate, soprattutto, fortunatamente (ricordiamo che solo gli enti specifici possono occuparsi della cattura di animali selvatici), il video è arrivato proprio a chi di dovere.

Nello specifico alla Polizia metropolitana che è stata in grado di riconoscere i due protagonisti, e li ha convocati per sentire la loro versione dei fatti. C'è da dire che, fortunatamente, l'animale è salvo. Ma le intenzioni dei due soggetti che hanno ripreso tutto con i loro telefonini, sembravano far supporre a un altro esito...

Della vicenda si sono occupati anche gli animalisti locali che da subito hanno condannato quanto successo, spiegando, tra le altre cose, che la legge punisce gesti di questo tipo, configurati come un vero e proprio maltrattamento.