Mira

La "bravata" dei 13enni finisce male: ora i genitori rischiano la denuncia

Due ragazzini hanno riportato ferite importanti dopo essere precipitati dagli oblò della stazione su cui stavano saltando.

La "bravata" dei 13enni finisce male: ora i genitori rischiano la denuncia
Cronaca 23 Agosto 2021 ore 08:54

L'episodio, su cui indagano i Carabinieri di Mira, nella notte tra sabato e domenica scorsa.

La "bravata" dei 13enni finisce male a Mira

Un gioco che ha seriamente rischiano di trasformarsi in tragedia. Restano gravi le condizioni dei due ragazzini di 13 anni che, nella notte tra sabato e domenica scorsa, nell'area della stazione dei treni a Marano di Mira, sono rimasti coinvolti in un brutto incidente finendo all'ospedale.

I ragazzini infatti, che erano in tre, tutti residenti a Borbiago, hanno iniziato per divertimento a saltare sugli oblò che ricoprono i punti luce dello scalo ferroviario. Finché, sotto il loro peso, la struttura non ha ceduto facendoli precipitare nel vuoto per circa 4 metri.

L'allarme

Due di loro sono v0lati di sotto, mentre il terzo amichetto, comprendendo la gravità della situazione, ha subito dato l'allarme chiamando i genitori. Da qui la richiesta di soccorso con l'arrivo di ambulanze del Suem 118.

Entrambi i 13enni precipitati sono stati ricoverati in prognosi riservata all'ospedale dell'Angelo di Mestre: hanno riportato ferite importanti e traumi multipli. Il più grave dei due è stato poi trasferito ieri, domenica 22 agosto 2021, a Padova, nel reparto di rianimazione pediatrica.

Sull'episodio indagano i Carabinieri di Mira. Si valuta anche l'ipotesi di una denuncia nei confronti dei genitori per omessa custodia di minori.