Denunciato

Il tabaccaio "eroe" reagisce e mette in fuga il rapinatore

Individuato l'autore della tentata rapina grazie alla reazione del commerciante.

Il tabaccaio "eroe" reagisce e mette in fuga il rapinatore
Cronaca Venezia, 01 Marzo 2021 ore 17:32

La Polizia di Stato di Venezia ha individuato l’autore della tentata rapina ai danni di una tabaccheria di Dorsoduro a Venezia.

Il tabaccaio reagisce e mette in fuga il rapinatore

L’episodio risale al pomeriggio di giovedì 11 febbraio 2021 quando alcuni passanti hanno dato l’allarme e chiesto l’intervento delle forze dell’ordine dopo aver udito le urla del titolare della tabaccheria che, sfuggito al rapinatore, era riuscito ad uscire all’esterno dei locali per chiedere aiuto.

Proprio grazie alla determinata reazione del negoziante, il malvivente aveva preferito darsi alla fuga tra i passanti senza sottrarre nulla.

Sul posto sono prontamente sopraggiunte le Volanti lagunari della Questura di Venezia e la Polizia Scientifica per i rilievi del caso.

Gli agenti del Commissariato San Marco sono riusciti ad identificare il soggetto a seguito di un minuzioso lavoro di analisi delle registrazioni di videosorveglianza e dopo aver ascoltato alcuni testimoni.

I poliziotti, inoltre, a seguito di più approfonditi accertamenti hanno capito che si trattava dello stesso soggetto che, nella notte dei due giorni antecedenti al fatto, aveva già tentato il furto nella medesima tabaccheria tagliando il lucchetto della saracinesca con una piccola fiamma ossidrica.

Il precedente

In quell’occasione l’uomo, che era riuscito ad eludere le telecamere esterne, aveva poi desistito dal perpetrare il fatto delittuoso in quanto era stato disturbato dal passaggio di una guardia giurata, non accorgendosi però che un’altra telecamera, posta in un angolo nascosto, lo aveva ripreso. I poliziotti sono così riusciti a determinarne i tratti somatici sebbene l’uomo indossasse la mascherina.

All’alba della mattinata odierna, gli agenti del Commissariato San Marco si sono recati presso l’abitazione di D.M.C., veneziano di 48 anni, per eseguire un decreto di perquisizione disposto dalla Procura della Repubblica di Venezia.

Durante la perquisizione sono stati rinvenuti gli indumenti, le scarpe e il berretto usati nel tentativo di rapina e quelli relativi al tentato furto dei giorni precedenti che erano stati immortalati dalle immagini delle telecamere interne ed esterne della tabaccheria. L’uomo, dopo un vago tentativo di dichiararsi estraneo ai fatti, ha ammesso le proprie responsabilità.

Il soggetto è stato condotto in Questura di Venezia dove è stato deferito per i reati di tentata rapina e di tentato furto aggravato.