Spid

Identità digitale: 1.000 nuove attivazioni in tre mesi. La prova di una città al passo con i tempi.

Creare un profilo digitale per accedere ai servizi del Comune è la sfida che ha reso Venezia una città sempre più smart e all'avanguardia.

Identità digitale: 1.000 nuove attivazioni in tre mesi. La prova di una città al passo con i tempi.
Venezia, 26 Maggio 2020 ore 15:59

Grazie alla collaborazione con Venis S.p.A. e l’identità provider certificato Trust Technologies-TIM, il Comune di Venezia è ancora più vicino ai cittadini: basterà infatti creare al propria identità digitale per entrare in un mondo di servizi mirati.

Attivazione semplice e veloce

Se ancora alcuni cittadini erano diffidenti a proposito dell’utilizzo di una identità digitale per accedere ai servizi a loro destinati, ecco che arrivano delle procedure di attivazione ancora più veloci e intuitive:

“Per facilitare la diffusione di queste credenziali pubbliche e sicure, il Comune di Venezia in collaborazione con Trust Technologies-TIM e Venis S.p.A., ha lanciato un servizio per ottenere SPID senza identificazione a sportello, direttamente da casa o da dovunque si voglia, con il servizio di videoidentificazione – spiega Paolo Bettio amministratore unico di Venis S.p.A. Basta avere una webcam o un cellulare/tablet con videocamera e prenotarsi scrivendo una mail all’indirizzo prenotaspid.venezia@venis.it. Una modalità che ha incontrato già il pieno apprezzamento da parte degli utenti tanto che, dal 16 marzo ad oggi, in più di 1000 hanno già ottenuto la propria Identità Digitale attraverso questo sistema che continuerà a funzionare fino a fine luglio”.

Un servizio smart riconosciuto in molti Paesi d’Europa

Aggiunge Luca Battistella, consigliere delegato del sindaco Brugnaro per la Smart City e l’Innovazione:

“Quali sono i vantaggi? Avere SPID permette l’accesso 24 ore su 24 a tutti i servizi digitali del Comune di Venezia su dime.comune.venezia.it (certificati anagrafici, iscrizione ai nidi e spazi cuccioli, pagamento cosa e cimp, segnalazioni e reclami per la manutenzione e il decoro urbano, prenotazione appuntamenti con uffici comunali, tutti i servizi per l’emergenza COVID, concorsi e bandi, e tanti altri). Inoltre, con SPID tutti i servizi pubblici sono a portata di click: dalla dichiarazione dei redditi precompilata dell’Agenzia delle Entrate ai servizi INPS (incluso il bonus COVID per lavoratori autonomi e colf), dal bonus cultura per i diciottenni, al bonus per i docenti, dalla richiesta del reddito di cittadinanza o di emergenza, alle iscrizioni universitarie e alle scuole superiori, fino alle ricette mediche ricorsive evitando così di andare dal medico. Infine – conclude Battistella – va sottolineato che l’Identità Digitale – SPID è anche valida in moltissimi paesi dell’Unione europea attraverso il circuito EiDAS che permette di avere una password semplice e univoca, ma in tutta sicurezza”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità